Interrogazione urgente sull'assunzione dei dirigenti in Palazzo Vecchio

Bundu e Palagi (Sinistra Progetto Comune) la depositano oggi per fare chiarezza sul periodo 2009/2014. "Confidiamo che il Comune intraprenda una strada di virtuose assunzioni"


“I giornali di questa mattina ci informano che la Corte dei Conti della Toscana ha condannato Matteo Renzi, con riferimento al suo mandato di Presidente della Provincia quando, con i soldi dei contribuenti, stipendiava ben quattro direttori generali, quando la legge gliene consentiva uno soltanto. Con un danno erariale di oltre centomila euro.

Ci sembra allora il giorno migliore – sottolineano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – per depositare un'interrogazione urgente relativa a quanto avveniva al Comune di Firenze quando Renzi diventò sindaco (2009/2014). La Procura della Corte dei Conti avrebbe infatti acquisito una consistente documentazione relativa agli straordinari di Luca Lotti e all'assunzione di alcuni dirigenti (privi della laurea richiesta ai sensi di legge, prevista sia per i dirigenti a chiamata che per quelli vincitori di concorso). Non sappiamo però ancora se la Corte abbia quindi riscontrato somme indebitamente versate, che il Comune dovrebbe impegnarsi a recuperare quanto prima.

Ricordiamo però che nel periodo in cui Renzi era Presidente del Consiglio, la norma sulle “assunzioni a chiamata” negli enti locali fu cambiata…

Intanto allora che aspettiamo i chiarimenti che la Corte dei Conti ha chiesto a Renzi – concludono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – confidiamo che il Comune di Firenze intraprenda una strada di virtuose assunzioni tramite concorsi e di grande trasparenza, anche per i dipendenti a chiamata che la legge consente”.

Redazione Nove da Firenze