Internet Festival 2014, primo giorno tra drone, incontri, writers e flash mob

Al Geoide l'interessante incontro "Memorie senza frontiere"


PISA - Prima giornata di Internet Festival 2014 (#if2014) ricca di appuntamenti, tanto per scaldare i motori in vista degli appuntamenti clou di venerdì, sabato e domenica col gran finale.

Partenza alle 15 col taglio del nastro da parte dell'assessore regionale ai Sistemi informativi, strutture tecnologiche, e-government, Vittorio Bugli, del sindaco di Pisa e degli organizzatori di Internet Festival sul Ponte di Mezzo. Durante il taglio è stato fatto volare un drone che ha ripreso i primi momenti del Festival. Dopo il volo del Drone è inaugurata l'istallazione sul Ponte di Mezzo dal titolo “Mothergreen. I giardini dell’hardware”.una scheda madre inserita in un originale contesto. 

Alla tensostruttura temporanea in Piazza dei Cavalieri, Geoide, l'interessante incontro intitolato "Memorie senza frontiere” con Sara Nocentini, Donatella Della Ratta, Marco Vichi, Breandán Knowlton, Paolo Costa, Lorenzo De Carli, Lorenzo Garzella, Pierluigi Vaccaneo e con la partecipazione di Gabriele Salvatores (in collegamento skype) che ha parlato del suo ultimo film 'Italy in a day'. Nel corso dell'incontro si è parlato dell'importanza della memoria. 

Dalle 15.30, al Polo Fibonacci è stata la volta dell'evento dedicato a “Il Bosone e la materia prima della Rete” un viaggio all’interno del laboratorio del CERN di Ginevra dove il Bosone di Higgs è stato individuato e scoperto.

Nel frattempo, in tutta la città, dalle 16 alle 18, writers professionisti hanno dato vita alla performance "writers act". La stessa proseguirà anch nei prossimi giorni della kermesse. L'opera collettiva, a fine festival diverrà un video documentario proiettato al Bastione Sangallo.

Al Mix Art (via Giovanni Bovio) il Renaissance Games, showcase di giochi indie e sperimentali.

Tra Ponte di Mezzo e piazza XX Settembre si è svolto il flash mob con il coinvolgimento dei negozi del centro.

DriveWave” (all’auditorium del Cnr), l'installazione interattiva mostra i vantaggi apportati dalla gestione automatizzata di un incrocio rispetto a un tradizionale sistema a semaforo (tutti i giorni del festival fino alle 19).

Tante le miste in città. Agli spazi del Bastione Sangallo, “Typing Design” racconta le connessioni tra design, scrittura e innovazione tecnologica. Dalla Lettera 22 al commodore c64, dal primo iphone Apple passando dal Computer Apple Macintosch ai software di dettatura elettronica. 

PAD, associazione Pisa Art Design, ha organizzato “Verba volant, scripta manent”, installazione al bastione Sangallo a completare artisticamente il percorso tra scrittura e innovazione, e un’altra installazione presso SMS Centro Espositivo.  

Stefania Guernieri