Internet e Prostituzione a Firenze: domanda e offerta tra post e feedback

Il sesso si è trasferito sulla rete: la strada non è più l'unico percorso per accedere a prestazioni particolari, gli appuntamenti si cliccano, si consumano e si commentano


La prostituzione su internet rischia di nascondere il fenomeno agli occhi della gente. Le riviste patinate e gli annunci relegati in ultima pagina, a volte sotto la rubrica "Pubbliche Relazioni", con buona pace dei PR professionisti, hanno contribuito negli anni a creare nell'opinione pubblica quella falsa rappresentazione di una prostituzione equiparabile al servizio offerto dai professionisti nei lavori a domicilio che si trovavano sulle Pagine Gialle.
Chi si mostra e si fa cercare lo fa solo per scelta? Storie vere ci dimostrano un panorama ben diverso: vere e proprie "scuderie" di ragazze o ragazzi dislocati strategicamente sul territorio, sistemati in alloggi confortevoli ed un indotto di servizi che rappresenta una vera e propria filiera economica finanziata regolarmente con le prestazioni. 

Le case chiuse esistono eccome; sono oggi dentro ad uno smartphone, nel tablet e sul pc. La "reperibilità" ha raggiunto livelli impressionanti: alcune applicazioni ricordano i software utilizzati per rintracciare i mezzi di trasporto a noleggio liberi e più vicini al cliente.
La presenza sul territorio è capillare, ma non ci sono più i viali gremiti che infastidivano l'affaccio né le "vie del Campo", dopo un breve ma significativo monitoraggio è possibile rendersi conto che si va da Novoli a Gavinana, dalla via Aretina all'Isolotto, da Santa Maria Novella a San Niccolò a Le Cure.
Su alcuni profili emerge la cruda realtà: "Riceve in appartamento signorile". Sempre più frequente sugli annunci è la frase "Se vuoi ti raggiungo".

Le descrizioni personali sono veri e propri Post alla maniera di Facebook "Trentenne bionda e bella, tutta curve con un bellissimo seno ed un fondoschiena da far impazzire. Completissima. Amante dei preliminari. Bocca dolce e carnosa che fa sognare. Amante lingerie e tacchi a spillo. Bravissima ed indimenticabile" in altri casi i caratteri utilizzati sono pochissimi, come su Twitter "Attiva, passiva e molto fantasiosa" e per non tradire la tendenza Social esistono anche i Feedback o 'recensioni' come avviene per le strutture ricettive e nella ristorazione. Tra i feedback si presta molta attenzione nella corrispondenza del soggetto alla foto di presentazione, per quanto non costituisca diritto esperibile davanti ad una associazione dei consumatori, il fatto di essere 'truffati' sembra dare fastidio.

Nella Firenze 2.0 esistono portali dedicati esclusivamente allo scambio tra domanda ed offerta. Come funzionano, quale servizio viene offerto agli inserzionisti? "Generalmente offriamo attraverso la nostra vetrina di annunci la possibilità di promuovere la propria immagine" spiega un operatore del settore che gestisce uno di questi siti ed ha accettato di rispondere ad alcune nostre domande.
Qual e' la tipologia di inserzionisti che immettono un profilo nel data base? "Si tratta di inserzionisti maggiorenni che rilasciano una apposita autorizzazione affinché avvenga la pubblicazione del loro profilo sul portale".
C'e' una particolare attenzione professionale sulla scelta delle foto o sono immagini di tipo amatoriale? "Esiste una filosofia aziendale. Noi abbiamo un modus operandi che non ammette eccezioni, pubblichiamo solo ed esclusivamente immagini fotografiche sia professionali che amatoriali purché il soggetto sia il medesimo che richiede la creazione del profilo. Non andiamo mai a pubblicare foto di qualità scadente o in cui sia rappresentato altro soggetto diverso da colui che ci commissiona il lavoro. Capita, in realtà concorrenti alla nostra, che certi profili siano oggettivamente il frutto di un operato fantasioso in cui spesso le immagini fotografiche non solo sono di scarsissima qualità, ma cosa peggiore non sono neanche di proprietà del soggetto che le sta utilizzando. Una realtà questa, molto diffusa nel settore". Un tasto dolente, toccato spesso dall'Authority al fine di tutelare l'ignaro prestatore della foto sottratta da profili presenti nel web.

Le offerte sono suddivise per aree tematiche, i clienti quali preferenze hanno? "Abbiamo sviluppato un canale specifico in cui si mettono in evidenza le caratteristiche peculiari del soggetto, riscontrando una certa tendenza, da parte dei visitatori, a gettare lo sguardo su etnie o qualità peculiari di certe immagini generando una vera e propria tendenza di costume e preferenza".
Con quale periodicità nascono, terminano o si rinnovano i singoli profili? "Non hanno tutti la medesima durata. Creiamo schede personalizzabili il cui periodo di pubblicazione dipende esclusivamente dalla richiesta soggettiva di ogni insezionista. La durata degli annunci è variabile e personale".
Come avviene il contatto con il cliente? "Il sito offre la facoltà di inserire oltre ad un nick e ad un testo di presentazione anche un contatto telefonico accuratamente fornitoci dall'inserzionista stesso per essere poi pubblicato sul sito".
Quali i giorni della settimana ed orari preferiti nella consultazione dei profili? "Tendenzialmente tutti i giorni sono buoni, ma durante la settimana abbiamo una progressiva diminuzione delle visite: più al lunedì che al venerdì. Gli orari più interessanti sono sicuramente quelli diurni con picchi più sostanziosi nei cosiddetti orari d'ufficio. La prima parte della mattinata, pranzo e cena sono invece momenti meno gettonati". Meditate.

Il gergo usato per confezionare i profili on line non si discosta, in alcuni casi è il medesimo, da quello già usato per gli annunci sulle riviste del settore, compresi gli inserti di insospettabili quotidiani locali.
Occorre dire che sul web, le foto piuttosto esplicite cui si accede previa autodichiarazione della maggiore età, riducono molto il messaggio scritto.
Si va dalla prestazione slow "Attrezzata, giochi particolari senza fretta" e ancora "Molto sensuale ti aspetto con tranquillità" a "Massaggi maliziosi, preliminari senza tabù" e crollano molti tabù nei profili.
Non manca la vera e propria offerta "Goditi tanto e spendi meno". "Divertimento" è una parola molto usata così come "Giocare" mentre "Disponibilità" e "Fantasia" sono evergreen.
Ci sono profili ridondanti "Vieni voglio soddisfare tuoi desideri, siamo qui per soddisfare tuo desiderio" e superlativi "Strabellissima femmina italianissima esageratamente bellezza da sballo" oltre a dichiarazioni d'intenti con sorpresa "Massaggiatrice esperta massaggi, effettua massaggio relax, ampia e generosa scollatura". Fino ad arrivare a messaggi inquietanti "Mai vista, matura, relax garantito, dimmi come vuoi finire?".

Antonio Lenoci