Il Teatro della Compagnia sarà la Casa del Cinema e ospiterà "Cinquanta Giorni di cinema internazionale a Firenze”.

Il nuovo spazio, che mantiene inalterato l'allestimento architettonico progettato negli anni Ottanta da Adolfo Natalini, inaugurerà venerdì prossimo, il 28 ottobre, per ospitare i festival del cinema Internazionale.


La cinquanta Giorni, rassegna di festival internazionali ideata e realizzata da Fondazione Sistema Toscana, compie dieci anni. Un anniversario importante che sarà festeggiato e coronato con l'inaugurazione de La Compagnia, la nuova Casa del Cinema della Toscana (in via Cavour 50/r) che ne ospiterà l'edizione 2016, come evento d'apertura.

Confermati in cartellone nove festival internazionali, a cominciare da France Odeon (28 ottobre –1 novembre), festival che porta a Firenze il meglio del cinema francese contemporaneo, che come di consueto farà da apripista, per proseguire con Una Finestra sul Nord (2-3 novembre),che quest’anno amplia il suo orizzonte alle cinematografie scandinave. A seguire il FestivalInternazionale di Cinema e  Donne (5 – 9 novembre) che proprio ispirandosi ai Paesi del Nord Europa proporrà una riflessione sulla parità di genere e che passerà il testimone al Florence Queer Festival (10 – 15 novembre) che allargherà la prospettiva alle tematiche LGBTI. Dal 16 al

20 novembre spazio al cinema d'artista e ai film sulle arti contemporanee con Lo Schermo

dell'Arte Film Festival, una manifestazione che crea collegamenti sempre più intensi e ravvicinati con i principali luoghi di produzione artistica del contemporaneo a livello internazionale. La cinquanta Giorni prosegue poi, dal 21 al 24 novembre, con un’iniziativa che già da tre edizioni si tiene in collaborazione con la Cineteca di Bologna, Il Cinema Ritrovato, a testimonianza di come una rassegna improntata ai linguaggi della contemporaneità continui ad attingere al cinema dei grandi maestri di tutti i tempi. Grande attesa, come di consueto, per il

programma di documentari proposti dal Festival dei Popoli (25 novembre – 2 dicembre)arrivato quest'anno alla sua 57esima edizione, il cui programma si attaglia perfettamente con la principale vocazione della Casa del Cinema; il documentario.

Il festival proporrà una vetrina dei principali documentaristi internazionali, per poi passare il testimone al focus sul cinema indiano, proposto dalla sedicesima edizione del River to River Florence Indian Film Festival (3 – 8 dicembre) e che valorizza, nel cartellone della cinquanta Giorni,una cinematografia importante nei numeri e per le star che la rappresentano nel mondo.

Il riconoscimento internazionale al cinema italiano, il Premio Nice Città di Firenze, chiuderà in grande stile la cinquanta Giorni 2016, facendo salire sul palco de La Compagnia il regista del miglior film votato dal pubblico americano

Redazione Nove da Firenze