Rubrica — LifeStyle

Il Festival Del Viaggio 2019

La manifestazione questo anno giunge alla 14^ edizione della manifestazione internazionale di cultura e promozione turistica e come sempre si svolgerà in due diverse città, Firenze e Palermo


FIRENZE – Si apre domani, giovedì 30 maggio (fino al prossimo 2 giugno), la 14^ edizione fiorentina del Festival del Viaggio, il primo festival italiano per chi ama viaggiare. Sabato 1 giugno al Museo Piaggio di Pontedera (PI) è previsto l'evento LEONARDOpuntozero, al quale prenderà parte anche il direttore di Toscana Promozione Turistica. Verranno presentati mini-video dedicati ad alcuni luoghi della Toscana meno conosciuta, attraversata durante il viaggio sulle orme di Leonardo Da Vinci compiuto con lo scooter MP3 500 hpe Business.

“Siamo nati nel 2005 – dice lo scrittore Alessandro Agostinelli, direttore del Festival del Viaggio – e da allora ci siamo affezionati sempre più ai viaggi. A ripensarci oggi, che comincia la nostra 14esima edizione, sembra niente e invece è cambiato il mondo. A Firenze portiamo, al solito, alcune delle passeggiate urbane più originali e fantasiose che nel corso degli anni sono state copiate da operatori turistici e da altre rassegne. E portiamo quest’anno Wiki Loves Monuments, per appassionati di fotografia paesaggistica e storico-artistica e per funzionari di Enti locali”.

L'assessore regionale al turismo saluta con soddisfazione il progetto su Leonardo Da Vinci, organizzato dalla Società Italiana dei Viaggiatori in collaborazione con Piaggio, Arca Camper e Toscana Promozione Turistica. Per fare promozione turistica, ha sottolineato l'assessore, in una regione importante come la Toscana, serve sobrietà e anche molto sforzo creativo, quello che ogni anno il festival mette a disposizione di ospiti, turisti e operatori culturali e turistici toscani. Gli fa eco il direttore del festival, affermando che il primo festival italiano per chi ama viaggiare affina ancora le sue proposte per entrare davvero dentro il mondo dei viaggi.

Tra gli eventi di punta di questa edizione la Wiki Loves Monuments, realizzata in collaborazione con Wikimedia Italia e ANCI Toscana, con la presentazione di metodi e casi di studio per promuovere il patrimonio storico artistico toscano attraverso Wikipedia e Wikidata. Oltre al 500° di Leonardo Da Vinci ci sarà anche un altro importante anniversario, quello del trentennale della caduta del muro di Berlino, organizzato con il contributo di Deutsches Institut.

Poi due presentazioni di libri, una all’Institut Francais con Annick Farina dell’Università di Firenze, l’altra all’Accademia delle Arti del Disegno con lo scrittore Filippo Tuena. E anche un racconto di viaggio sull’India che si terrà alla libreria di viaggi On the Road, coordinata da Martina Castagnoli.

La tradizionale serata al Caffè Letterario delle Murate vedrà sul palco Giovanni Bogani con il cantautore Mimmo Locasciulli che parlerà dei suoi viaggi e delle prima mosse nel mondo della canzone d’autore al Folk Studio di Roma. Durante la serata saranno proiettati anche due nuovi videoclip.

E poi la famosa “Scalzeggiata”, una passeggiata a piedi scalzi al Parco della Cascine, per tornare a sentire l’energia reale che Madre Terra ci concede. E altre due passeggiate: una dedicata alle Superwomen dipinte sui muri di alcune strade fiorentine, a cura dell’associazione “Parla coi muri”; una dedicata a via de’ Serragli con Niccolò Rinaldi.

Questa edizione 2019 del Festival del Viaggio è organizzata dalla Società Italiana dei Viaggiatori, col patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze e col sostegno di Toscana Promozione Turistica, in collaborazione con ANCI Toscana, Spazio Alfieri, Institut Francais, Deutsches Institut, Accademia delle Arti del Disegno, Università di Firenze Dipartimento Forlilpsi, Caffè letterario Le Murate, Fondazione Studio Marangoni, La Nottola di Minerva, Libreria On the Road.

Redazione Nove da Firenze