Giovani innovatori crescono: formazione nei coworking della Toscana

La scadenza per le iscrizioni è Mercoledì 27 Maggio


La crisi ha insegnato anche ai toscani che il passato andava messo in discussione e molti giovani hanno colto al volo l'opportunità per inventarsi nuove professioni e nuove nicchie lavorative. La Toscana vive sempre più di piccola e media impresa.

Campus Innovazione rappresenta un percorso di formazione rivolto a giovani innovatori, aspiranti imprenditori, freelance e startupper che vogliono condividere la loro idea di impresa o la loro competenza specifica nell'ottica di ampliarla, potenziarla e costruirci intorno un vero progetto di impresa.
Il Campus si svolgerà da Settembre 2015 a Marzo 2016 nei coworking Multiverso di Firenze, Siena e Lucca.


Si tratta di un percorso di investimento sulla risorsa umana, ma anche sul proprio futuro in termini di competenze potenzialmente spendibili in vari settori e tutto questo è totalmente finanziabile, previa presentazione e accettazione della domanda, attravreso i coworking-voucher della Regione Toscana.

L'importanza di essere seguiti nella sperimentazione. Il Team di Campus Innovazione mette a disposizione tre spazi di coworking in cui i partecipanti stabiliscono il loro campo base, conoscono consulenti e mentor qualificati, che analizzeranno e daranno suggerimenti su fattibilità e validità dell'innovazione.

L'esperienza a servizio delle nuove leve. Gli aspiranti imprenditori incontreranno altri imprenditori, professionisti e aziende del territorio che potranno contribuire allo sviluppo e al consolidamento dell'idea imprenditoriale.

Per presentare la domanda di voucher il tempo a disposizione non è molto: l'ultimo giorno utile è il 27 Maggio. 

Cosa occorre fare?
Scaricare la domanda da www.campusinnovazione.it ed inviare l'iscrizione a: segreteria@campusinnovazione.it

Il segreto dell'innovazione tecnologica. Chi ha superato con fatica la crisi degli ultimi 5 anni ha dimostrato di poter competere sul mercato investendo nelle novità tecnologiche e nel marketing al tempo dei Social Network.

 La maggiore difficoltà? L'impresa tradizionale ha mostrato un gap culturale e linguistico davanti ai nuovi modelli organizzativi. Questo non può accadere davanti alla concorrenza dei mercati internazionali, ed è bene che l'imprenditore abbia piena consapevolezza delle possibili mosse da compiere sullo scacchiere economico, così da parare il colpo ed affondare un attacco vincente al momento giusto. Ed il momento giusto è adesso. 

Redazione Nove da Firenze