Firenze: un albergo al posto dell'INPS di viale Belfiore?

Sinistra Progetto Comune solleva il problema: "Sarebbe gravissimo creare disagi a chi si rivolge a INPS, oltre che a chi ci lavora, per creare un'ennesima struttura ricettiva"


“Ieri, come Sinistra Progetto Comune, abbiamo sollevato il tema della sede INPS di viale Belfiore. Si tratta di un immobile infelicemente venduto ai tempi delle ‘cartolarizzazioni’ del Ministro Tremonti e per il quale INPS negli anni ha pagato significative cifre a titolo di affitto. La nuova proprietà dell'edificio pare non essere più intenzionata a ospitare il servizio, che riguarda decine di migliaia di utenti e centinaia di lavoratori e lavoratrici. L'alternativa sarebbe la sede dell'ex Inpdap in via Masaccio. In viale Belfiore si parla di un eventuale nuovo albergo, come se a Firenze ci fosse bisogno di favorire ulteriormente il turismo... Sarebbe gravissimo creare disagi a chi si rivolge a INPS (oltre che a chi ci lavora) per creare un'ennesima struttura ricettiva. Ieri l'Amministrazione ci ha risposto che non risultano richieste per cambi di destinazione d'uso per l'immobile, ma che non ha intenzione di rivolgersi alla proprietà per chiedere di mantenere in viale Belfiore questo importante presidio per la cittadinanza, vicino alla stazione ferroviara centrale, collegato alla tramvia e con disponibilità di parcheggio. Non ci basta e non mancheremo di sostenere le richieste di chi chiede che la sede dell'INPS non venga spostata”.

Redazione Nove da Firenze