Firenze: trasporti bloccati dalle auto in sosta vietata

Proseguono i ritardi dei mezzi pubblici causati da veicoli lasciati in divieto


Gli autobus fiorentini non vivono un buon periodo, dovuto in parte ai cantieri in opera in città, ma anche all'uso improprio dei mezzi privati lasciati spesso in sosta in doppia fila oppure agli angoli delle strade.
Una "maleducazione" dilagante, messa in risalto anche dal Comune di Firenze che ha dovuto invitare i cittadini a non sostare sui binari della Tramvia, soprattutto le Linee 2 e 3 dove sono in corso le prove dei nuovi mezzi su strada.

Gianluca Mannucci, membro della RSU di Ataf, pubblica su Facebook l'immagine di un mezzo rimasto incastrato alla Fortezza da Basso. 
Un collega di Mannucci commenta "Ho chiamato anch'io stamani la sala radio per dire che ci passavamo male di lì e anche a girare da Leone X verso Lorenzo il Magnifico per macchine in sosta, ma la risposta è stata che i vigili non vengono fino a che non rimaniamo bloccati.  E infatti.. Ormai è diventata anarchia ognuno fa quello che vuole tanto non vengono puniti! Andiamo avanti così".

La situazione presso gli svincoli è drammatica, ma non migliora lungo i viali cittadini dove la corsia di destra, occupata dagli autobus che devono sostare presso le fermate per far salire e scendere i passeggeri, risulta spesso occupata da vetture con le quattro frecce inserite, costringendo gli autisti a crearsi un varco nella corsia centrale per aggirare l'ostacolo.

Infine, ed in questo caso la segnalazione risulta particolarmente datata, sono spesso occupate le aree antistanti le fermate usate come stalli di sosta. Il risultato è costringere i passeggeri ad invadere la corsia stradale ed impedire a coloro che scendono di raggiungere il marciapiede in sicurezza. 

Redazione Nove da Firenze