Firenze, notte brava prima del coprifuoco

Intervento della Polizia municipale in collina: scoperte numerose irregolarità a una festa di compleanno


Due auto sequestrate, un minorenne denunciato e due segnalati alla Procura dei minori, uno scooter rubato recuperato e riconsegnato ai proprietario. Non è finita bene la serata di un gruppo di ragazzi che si sono ritrovati per festeggiare un compleanno ieri sera, ultima notte prima del coprifuoco. Il luogo scelto era un giardino appartato nella prima periferia collinare di Firenze.

Il primo gruppetto di sei giovani era arrivato sul posto con due auto. I ragazzi si sono riuniti alcune panchine dove li hanno trovati due pattuglie del Reparto Rifredi durante un controllo di routine intorno alle 22.30. Nessun problema tranne il fatto che le auto sono risultate senza assicurazione, (una da marzo, l’altra da settembre). Per questo le vetture sono state sequestrate e i conducenti multati (864 euro) con taglio di 10 punti sulla patente (decurtazione raddoppiata perché neopatentati ).

I controlli sembravano terminati ma l’arrivo di uno scooter con tre persone a bordo, di cui uno senza casco, ha impegnato gli agenti in ulteriori accertamenti. I tre, tutti minorenni, hanno cercato di giustificarsi dicendo di voler festeggiare l'ultima serata di "libertà" in occasione del compleanno del conducente e hanno mostrato una bottiglia di prosecco per il brindisi di mezzanotte.

Ma durante i controlli è emerso che lo scooter era stato rubato il 25 ottobre e che il conducente era senza patente. Per lui, oltre alle sanzioni per la guida senza patente, il trasporto del terzo passeggero per di più privo di casco, è scattata la denuncia per ricettazione alla Procura dei Minori, dove sono stati segnalati anche gli altri due ragazzi per la valutazione del concorso nel reato. Tutti e tre sono stati affidati ai genitori chiamati sul posto.

Lo scooter, con le chiavi originali, è già stato restituito al proprietario che ha ringraziato gli agenti per aver recuperato il mezzo in buone condizioni.

Redazione Nove da Firenze