Firenze Città aperta: oggi iniziativa elettorale a Castello

Sergio Cofferati e Tommaso Grassi, martedì 14 maggio, a Figline Valdarno per la Bekaert. Mercoledì 15 (21:00) al Circolo Il Progresso "La disuguaglianza nuoce gravemente alla città"


Firenze città aperta è una lista di cittadini che sostiene Antonella Bundu alle prossime elezioni amministrative.

Nei giorni scorsi è anche nato il coordinamento delle liste della sinistra che lavora sul territorio, che si confronta sulla base di temi reali con l’obiettivo di ripensare il modo di stare insieme, come comunità vere di un’unica area metropolitana. Sinistra Civica è la casa di alcune delle liste di sinistra che sostengono, alle elezioni amministrative, i candidati del centro sinistra. Le esperienze delle liste civiche di sinistra in questa legislatura, con consiglieri comunali, assessori e sindaci al lavoro in diversi comuni della provincia di Firenze, convincono di perseguire ancora la strada segnata, rilanciando l’impegno sui temi più cari della sinistra.

Nonostante il maltempo, gli attivisti e i candidati di Firenze Città Aperta questo pomeriggio hanno tenuto il loro incontro con i cittadini a Castello, prima nel giardino don Renzo Forconi, poi nei locali dell'ex Asilo Ritter in via Reginaldo Giuliani, luogo simbolo della lotta per il diritto all'abitare. L'ex asilo fu infatti anni addietro occupato e auto-recuperato; è stato l'abitazione nell'ultimo periodo di vita di Lorenzo Bargellini, storico animatore del Movimento Lotta per la Casa. Castello - Sodo - Le Panche - Rifredi, zone tra le più antiche di Firenze, per fortuna, anche per la loro conformazione urbanistica, hanno mantenuto alcune caratteristiche di vivibilità e socialità anche "di quartiere" nonostante le tante trasformazioni. Tuttavia non mancano i punti da migliorare. Ad esempio le aree dismesse - soprattutto edifici industriali- da recuperare con progetti non soltanto abitativi (uno dei principali punti del programma di Firenze Città Aperta) ma anche per creare spazi pubblici o aperti al pubblico, da biblioteche a spazi multifunzione per anziani, giovani,famiglie.Questi quartieri, posti a nord della ferrovia e non raggiunti dalla tramvia, risentono moltissimo del problema del traffico. Un problema non da poco perché genera inquinamento e dunque rischio per la salute, scarsa sicurezza a muoversi in altro modo, isolamento e in generale degrado sia nelle grandi direttrici del traffico che nelle strade vicine. Nel programma della lista è proposto un piano della mobilità di area vasta che individui soluzioni efficaci a livello di flussi urbani metropolitani e regionali e che presti la medesima attenzione a tutti i quartieri, perché non solo i centri storici devono essere liberati dalle auto. La maggioranza delle auto che si muovono in questi quartieri non è dei residenti, ma di "pendolari" extraurbani. Deve essere creato un sistema integrato di trasporto tra ferrovia, tramvia e altri mezzi pubblici anche favorendo la cosiddetta "tramvia senza pali". La presentazione ufficiale dei candidati si svolgerà Proprio al circolo Sms di Rifredi martedì 14 alle ore 21.

Martedì 14 alle 18:00 a Figline, in piazza Marsilio FicinoTommaso Grassi - candidato in Parlamento Europeo - La Sinistra, collegio Italia Centro parla di Europa, Lavoro e Bekaert con Sergio Cofferati.

Mercoledì 15 maggio Antonella Bundu, candidata sindaca a Firenze- Paola Galgani, segreteria della Camera del Lavoro di Firenze- Sara Nocentini, già Assessora alla Cultura della Regione Toscana- Dmitrij Palagi, capolista di Firenze Città Aperta in sostegno a Antonella Bundu sindaca- Monica Sgherri, Comitato Politico Nazionale PRC presenteranno "La DISUGUAGLIANZA nuoce gravemente alla città", lo slogan scelto per trasmettere idee radicali per il welfare cittadino, la salute pubblica, i diritti rubati e la mancanza di lavoro. La campagna "La DISUGUAGLIANZA nuoce gravemente alla città" è un modo innovativo di portare avanti una campagna elettorale all'insegna della radicale opposizione

Redazione Nove da Firenze