Fidi Toscana: Palazzo Vecchio cede alla Regione le quote di partecipazione

Il Sindaco Nardella ha firmato il decreto sulla partecipata anche per Metrocittà


Il Comune di Firenze cede le proprie partecipazioni in Fidi Toscana alla Regione Toscana in linea con le decisioni prese nel corso del tempo in merito alla dismissione della partecipazione azionaria detenuta.

Le azioni detenute dal Comune, cedute alla Regione, sono 3693. “L’atto di oggi, con il passaggio delle quote comunali alla Regione Toscana, chiude un percorso iniziato nel 2015” ha detto l’assessore alle partecipate Federico Gianassi “Resta la comunanza di intenti con la Regione Toscana relativamente agli obiettivi di rilancio e valorizzazione di Fidi Toscana rispetto ai quali siamo pronti a dare il nostro contributo”. 

Il Sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella ha firmato il decreto di cessione anche delle quote di partecipazioni della Metrocittà. La Città Metropolitana cede dunque 27.181 azioni, dando seguito alle decisioni adottate dall'ente e approvate dal Consiglio.

Redazione Nove da Firenze