Ferrovie in Toscana: lavori nel fine settimana, modifiche ai treni regionali

Modifiche al programma di circolazione dei treni regionali


Cantieri aperti dalle 16.00 di sabato 6 alle 4.00 di lunedì 8 aprile sulla linea Bologna – Prato, fra le stazioni di Pianoro e Prato.

I lavori, a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), rientrano nelle attività di potenziamento e adeguamento dell’infrastruttura agli standard previsti dalla rete europea per il traffico delle merci.

I treni regionali saranno cancellati e il servizio garantito da un servizio di autobus; previste anche modifiche ai treni di lunga percorrenza.

Il nuovo orario, in vigore esclusivamente nei giorni e nelle ore di interruzione della linea, è consultabile sui canali di vendita dell’impresa ferroviaria. Digitando stazione di partenza, arrivo e data del viaggio è possibile verificare in automatico l’offerta alternativa.

Invariato il servizio sulla linea AV Bologna – Firenze.

Proseguono gli interventi del primo lotto del raddoppio ferroviario tra Pistoia e Montecatini Terme, sulla linea Firenze – Pistoia – Viareggio.

Per consentire l’operatività dei cantieri, sarà sospesa la circolazione dei treni tra Pistoia e Montecatini Terme dalle 15.00 di sabato 6 alle 5.00 di lunedì 8 aprile. Tra le due località sarà attivo un servizio sostitutivo con autobus “Via Autostrada A11” che non effettuerà fermate intermedie.

Nello specifico i lavori consistono nella realizzazione di più tratti di rilevato ferroviario in affiancamento all’attuale, di opere propedeutiche all’eliminazione dei passaggi a livello, della platea di varo dell’impalcato metallico del ponte sul fiume Ombrone e di attività di costruzione della nuova galleria “Serravalle”.

Saranno circa 100 gli operatori di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e delle ditte appaltatrici impegnati ogni giorno nel prossimo fine settimana con 30 mezzi nei diversi cantieri fissi e mobili.

I sistemi di vendita dell’impresa ferroviaria sono aggiornati con l’offerta di trasporto prevista.

Redazione Nove da Firenze