Rubrica — L'Amministratore Risponde

Fattura elettronica: ecco gli obblighi a carico di amministratore e condòmini

​La novità dal 1° gennaio 2019 


 Si avvicina la fine del 2018 e di conseguenza l'entrata in vigore della fatturazione elettronica che sta creando apprensione tra addetti ai lavori e non solo e che richiede maggiore attenzione, soprattutto in questa fase di informazione e formazione generale.

Cosa cambia per i Condomini amministrati? Il condominio non è un soggetto titolare di partita Iva e non emette fattura. Gli operatori Iva residenti o stabiliti che emetteranno fattura nei confronti di un condominio saranno tenuti ad emettere fattura elettronica via SdI considerando il condominio alla stregua di un “consumatore finale”. Pertanto, come previsto dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018: nel compilare la fattura elettronica riporteranno il codice fiscale del condominio nel campo dell’identificativo fiscale CF del cessionario/committente; valorizzeranno il campo “codice destinatario” della fattura elettronica con il codice convenzionale “0000000” e invieranno la fattura elettronica al SdI; consegneranno una copia della fattura elettronica trasmessa – in formato analogico o elettronico – al condominio.

Nella copia dovrà essere esplicitamente detto che si tratta della copia della fattura trasmessa e che il documento fiscalmente valido sarà esclusivamente quello disponibile nell’area riservata. L’Agenzia delle Entrate metterà infatti a disposizione del condominio la fattura elettronica correttamente elaborata dallo SdI, in un’apposita area riservata del sito dell’Agenzia.

 Colgo l’occasione per evidenziare che tali regole valgono anche per gli enti non commerciali non titolari di partita Iva

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Rag. Marco Suisola, svolge l’attività di amministratore di condominio a livello professionale dal 1999. Associato alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confartamministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale ed una formazione in diritto condominiale presso l’Università di Firenze. Sta frequentando l'Università per conseguire la laurea come esperto giuridico immobiliare.

E-mail: nove@nove.firenze.it