Fast fast fast: appena atterrato dall'America Commisso subito da Nardella per lo stadio

Commisso e Nardella (ph Antonio Patruno)

Incontro in Palazzo Vecchio sul progetto alla Mercafir: il proprietario della Fiorentina vuole risolvere velocemente la questione. In città qualcuno spera nel restyling del Franchi mentre Campi sta alla finestra e spera nel colpaccio


Rocco Commisso appena arrivato a Firenze dall'America non ha perso tempo: pochi minuti di sonno e poi subito in Palazzo Vecchio per l'incontro con il sindaco Dario Nardella. L'argomento è scontato: lo stadio alla Mercafir. C'è la certezza o no? I tempi? . 

La nuova proprietà della Fiorentina vuole fare presto (Fast, fast, fast) e Commisso vuole sapere come stanno davvero le cose, a prescindere dai discorsi.

Commisso si è presentato in Palazzo Vecchio assieme al figlio Joseph, alla moglie Catherine e a Joe Barone, suo uomo di fiducia alla Fiorentina.

Dopo aver risolto velocemente la questione del centro sportivo grazie anche all'interessamento del Comune di Bagno a Ripoli, la Fiorentina vorrebbe fare altrettanto per lo stadio. Una parte della città, con in testa il presidente del Quartiere 2 Pierguidi, spinge fortemente per il restyling del Franchi malgrado la Soprintendenza. Vorrebbe sottoporre all'attenzione altri progetti, mentre Campi sta alla finestra a guardare aspettando solo il sì della Fiorentina.

Vedremo l'esito dell'incontro di oggi in Palazzo Vecchio. Una cosa è sicura: Fast, fast, fast.

Antonio Patruno