Rubrica — In cucina

Enogastronomica: la rassegna 2019 dal 6 al 8 dicembre alla Fortezza da Basso

Tre giorni di mostra mercato con 22 cooking show, masterclass e workshop. La 7° edizione in scena all’attico del padiglione centrale


Firenze, 19 novembre 2019- Ben 22 cooking show, tra chef stellati e pizzaioli di fama, più degustazioni, mostra mercato, masterclass e workshop: manca ormai poco a Enogastronomica – la rassegna nata dopo l’esperienza della “Biennale” e organizzata da Confesercenti Firenze in collaborazione con Cia Toscana Centro, Legacoop Toscana, Consorzio Vino Chianti e Fisar Firenze, con il contributo della Camera di Commercio di Firenze – andrà in scena da venerdì 6 a domenica 8 dicembre 2019 alla Fortezza da Basso, al piano attico del padiglione Spadolini. Cambiano gli spazi e la location, quindi, ma non lo spirito e la formula di un evento che intende valorizzare le materie prime e i protagonisti del mondo enogastronomico toscano e italiano, mettendone in mostra le eccellenze produttive e raccontando la Toscana dal punto di vista della cultura e dei valori legati all’enogastronomia. Enogastronomica ha il patrocinio delle Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze, del Comune di Firenze e di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio. Rivolta non solo agli addetti ai lavori ma al grande pubblico di curiosi e appassionati, e con un occhio di riguardo a momenti interattivi come degustazioni guidate (curate da Leonardo Romanelli), masterlass e cooking show, Enogastronomica 2019 darà ampio spazio al bello, al buono e al ben fatto della Toscana. In particolare, il mondo dell’agroalimentare di qualità viene declinato in una serie di appuntamenti tematici: oltre alla mostra mercato, sono previsti infatti incontri con i produttori, degustazioni guidate di vino, olio e birra, cooking show e workshop su diversi prodotti, a partire dagli “spirits” made in Tuscany, ribadendo così il ruolo della manifestazione come osservatorio delle tendenze del settore. Se nei tre giorni di Enogastronomica il piano attico del padiglione Spadolini ospiterà oltre 100 produttori, a cucinare per i visitatori saranno 9 chef (Cristian Borchi, Deborah Corsi, Ardit Curri, Andrea Perini, Stefano Pinciaroli, Maria Prost, Beatrice Segoni, Gentian Shehi ed Edoardo Tilli) e 13 pizzaioli (Giovanni Santarpia, Romualdo Rizzuti, Mario Cipriano, Marco Manzi, Michele Leo, Gabriele Dani, Matteo Aloe, Gabriele Tonti, Alfonso Vitale, Pierluigi Madeo, Michele Viceconte, Donato Menechella e Carmine Salzano). Nelle sale degustazione, con l’aiuto di Fisar verranno raccontati alcuni dei vini più interessanti del panorama enologico toscano. Spazio anche all’olio, con assaggi a tema, e agli spirits made in Tuscany, con masterclass su vermouth e Negroni tenute dal barman Paolo Ponzo. In tutti gli eventi, prezioso è il supporto degli studenti degli istituti alberghieri “Aurelio Saffi” di Firenze e “Chino Chini” di Borgo San Lorenzo. A gestire i contenuti sono i giornalisti Leonardo Romanelli e Marco Gemelli, rispettivamente per la parte del vino e del food. Obiettivo è dar vita a tre giornate di full immersion per far conoscere, assaggiare e acquistare le eccellenze del patrimonio enogastronomico toscano e italiano. Inoltre venerdì 6 dicembre alle 15 andrà in scena un workshop dedicato al presente e al futuro dell’informazione enogastronomica periodica cartacea nazionale, organizzato insieme ad Aset Toscana con la partecipazione di direttori e capiredattori di testate come Food & Wine, Italia a Tavola, Ristoranti, Italia Squisita, Food & Travel, La Cucina Italiana, Pambianco Wine & Food e Firenze Spettacolo, moderata dal giornalista Stefano Tesi. Dopo la positiva esperienza del 2018, inoltre, Università della BirraTM, l’innovativo polo didattico di Heineken Italia focalizzato sulla formazione professionale in ambito birrario per gli operatori del canale Ho.Re.Ca. e della distribuzione moderna, torna anche nell’edizione 2019 a Enogastronomica aprendo, per l’occasione, i propri corsi anche agli appassionati di questa bevanda millenaria. Il calendario prevede incontri con pillole di cultura birraria, a cura dei docenti dell’Università della BirraTM, dedicati agli ingredienti e alle fasi di produzione, agli stili, alla spillatura e ai segreti per il servizio della birra perfetta. Infine, nei giorni di Enogastronomica verrà allestito un momento speciale con gli chef fiorentini e toscani che hanno aderito all’iniziativa di solidarietà con Venezia – lanciata da Paolo Gori (Da Burde) e coordinata da Gemelli e Romanelli – di servire nei rispettivi ristoranti un piatto di baccalà mantecato e devolvere il ricavato a favore della ricostruzione post-allagamento.

"Enogastronomica – spiega il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani - sta diventando un punto di riferimento per un settore che ormai ha un profilo istituzionale, motore della crescita e valorizzazione della Toscana. Un evento in grado di risvegliare sinergie di attrazione turistica a livello internazionale, incentrate sulle produzioni agricole di qualità, dal vino all’olio, dal tartufo ai prodotti caseari”.

"La Regione Toscana – aggiunge l’assessore regionale Stefano Ciuoffo - è conosciuta per il proprio patrimonio artistico e culturale ma anche per il vino, la sua tradizione culinaria e le eccellenze dei suoi territori. Non promuovere tutto ciò significherebbe perdere un'occasione: con Confesercenti e Vetrina Toscana, sosteniamo un settore assolutamente rilevante”.

"L’iniziativa – conclude l’assessore fiorentino Federico Gianassi - valorizza le eccellenze enogastronomiche del territorio fiorentino e toscano, dando impulso a un tessuto economico fondamentale all'interno del polo fieristico di una città che rappresenta la bellezza nel mondo”.

Informazioni: Per partecipare a Enogastronomica è necessario essere in possesso del kit degustazione composto dal calice in vetro e una tracolla porta-bicchiere, grazie al quale si potrà godere di una serie di assaggi gratuiti agli stand che partecipano all’evento, con esclusione dei punti ristoro nell’area dedicata. Orari: venerdì 6 dicembre: 14.30 – 22 (area ristoro fino a mezzanotte) sabato 7 dicembre: 11 – 22 (area ristoro fino alle 23) domenica 8 dicembre: 11 – 21 (area ristoro fino alle 22,30) Per info: segreteria@enogastronomica.org

Redazione Nove da Firenze