Rubrica — Empoli Calcio

Empoli vs Lazio 0 -1 Protagonista il portiere Strakosha.

facebook

Ebbene sì l’Empoli non ha superato l’esame con un a squadra di prima fascia come la Lazio, ma non tanto per il risultato negativo quanto per una prestazione che si è rivelata soddisfacente solo a tratti e,dove la carica agonistica è apparsa, appunto, solo a tratti.


Il primo tempo si è chiusa sul risultato di 0-0 dove la Lazio va molto vicina al gol in apertura e chiusura del tempo, mentre l’Empoli si è distinta nella fase centrale quando Acquah riesce ad imporsi centralmente presentandosi tutto solo di fronte a Strakosha che con grande riflesso riesce a respingere e, sulla cui respinta, si avventa Zajc che calcia alle stelle, con il portiere a terra, oramai fuori causa. Un minuto dopo l’Empoli va in gol con Caputo, ma Orsato lo annulla per fuorigioco. Poco prima, grazie ad un buon cross di Veselj, Krunic riesce a rubare il tempo colpendo la palla di testa e cercando di indirizzarla sul secondo palo, purtroppo perdendosi sul fondo.

Nella prima frazione di gioco la Lazio ci prova due volte con Milinkovic- Savic quando al 6′, in percussione, supera Silvestre sbagliando la conclusione. Successivamente si vede negare il gol da Rasmussen con un salvataggio incredibile. Ed anche nel finale la Lazio spreca tre occasioni da gol: un tiro di Louis Alberto deviato da Rasmussen con una porzione del braccio vicino al corpo, non sanzionabile secondo il Var, poi un colpo di tacco nell’area piccola di Milinkovic che Terracciano riesce a deviare in angolo con la punta delle dita e poi ancora, su calcio d’angolo, la Lazio è ancora vicino al gol con Wallace il cui colpo di testa è fermato dal palo.

Finale primo tempo: Empoli 0 Lazio 0.

In avvio di ripresa è la Lazio che si fa vedere vogliosa di passare in vantaggio tanto che al 2′ passa veramente in vantaggio con Parolo. L’azione ha una sua dinamica ben precisa. Milinkovic gestisce bene una palla sulla trequarti finché non riesce a trovare un corridoio per Lulic, il cui cross deviato da De Lorenzo, cade sui piedi di Parolo a cui non rimane che spingere la palla in rete, con Rasmussen che prova in tutti a modi a bloccarla. Una vera e propria doccia fredda per i ragazzi di Andreazzoli in questa serata di fine estate. Ed in effetti la Lazio gestisce tutto il secondo tempo sulla realizzazione di quel gol che gli consente di mantenere il vantaggio ma soprattutto di non subirne altri, conducendo una gara bloccante per i padroni di casa, accerchiati ed obbligati a giocare nello stretto. Nella ripresa i due allenatori effettuano i cambi, azzeccati quelli di Inzaghi, un pò meno quelli di Andreazzoli, ma a volte di necessità si fa virtù.

L’arbitro Orsato concede quattro minuti di recupero dando vita ad un finale pazzesco con la Lazio che si divora il raddoppio su due contropiede, prima con Correa che colpisce il palo e poi Marusic che tira alle stelle davanti a Terracciano. Ma non finisce qui, quando proprio nell’ultimo minuto dei 4 di recupero Caputo brucia Wallace a centroarea ma Strakosha si supera, mettendoci una pezza, salvando incredibilmente la vittoria della Lazio.

Risultato finale: Empoli 0 Lazio 1.

EMPOLI (4-3-2-1): Terracciano; Di Lorenzo, Silvestre, Rasmussen, Veseli; Acquah (76′ Traore), Capezzi, Bennacer (81′ Mraz); Zajc (60′ La Gumina), Krunic; Caputo. A disposizione: Fulignati, Provedel, Marcjanik, Maietta, Untersee, Brighi, Lollo, Traore, Ucan, Jaupovic, La Gumina, Mraz.

Allenatore: Andreazzoli.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu (54′ Caceres); Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic (67′ Correa), Lulic; Luis Alberto (75′ Durmisi); Immobile. A disposizione Proto, Guerrieri, Patric, Basta, Bastos, Caceres, Durmisi, Badelj, Murgia, Cataldi, Correa, Caicedo.

Allenatore: Inzaghi.

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com