Empoli: in tanti all'evento contro l'antisemitismo

L’Associazione Italia-Israele di Firenze ringrazia i partecipanti e le istituzioni. A margine un importante intervento del sindaco Brenda Barnini


Firenze 4 dicembre 2019Combattere l’antisemitismo è un dovere di tutti. Dalle Istituzioni alle forze politiche, dalle associazioni ai semplici cittadini.

Il grande successo dell’incontro di lunedì pomeriggio "Antisemitismo, un pericolo sottovalutato", promosso dall'Associazione Italia-Israele di Firenze, dimostra che il tema dell’antisemitismo è sentito e che c’è un interesse trasversale nel volerlo debellare.

Dopo l’introduzione del presidente Valentino Baldacci, che ha messo in evidenza i pericoli dell'antisemitismo sia di quello di origine neofascista e neonazista, sia di quello islamista, Zeffiro Ciuffoletti ha sviluppato questo tema sottolineando soprattutto l'esistenza di "partiti armati", come Hamas e Hezbollah, che rendono impossibile la convivenza e ogni forma di accordo. Gigliola Mariani Sacerdoti ha portando la sua toccante testimonianza sulla persecuzione a cui è stata sottoposta, come ebrea, da bambina.

Numerosi sono stati gli interventi da parte dei partecipanti. L'incontro è stato concluso da un incisivo intervento della Sindaca di Empoli, Brenda Barnini, che, tra l'altro, ha sottolineato la necessità che iniziative come questa vengano sviluppate in futuro, soprattutto in direzione delle scuole.

Redazione Nove da Firenze