Emergenza Covid-19: tutti i servizi sanitari che il cittadino può gestire da casa

L'informatizzazione può ridurre i contagi. Come disdire appuntamenti tramite e mail. E' possibile ricevere informazioni tramite indirizzo dedicato. Resta attivo lo 0555454777 per tutte le segnalazioni


Importante l’iniziativa della  ricetta dei farmaci che si stampa direttamente in farmacia, mentre per ritirarli basta un codice, utile a evitare contatti tra pazienti e medici di base. A Firenze sono numerosi i servizi sanitari che possono essere gestiti da casa. Utilizzare queste modalità alternative, riduce l'accesso del numero di utenti nei presidi territoriali e conseguentemente gli affollamenti che devono essere evitati come indicato nelle disposizioni ministeriali e regionali su emergenza Covid-2019.

Ecco i dettagli:

Scelta e revoca del medico di famiglia

Per scegliere il medico di Medicina Generale o il Pediatra occorre essere iscritto al Servizio Sanitario Nazionale. E’ necessario avere la residenza. Come fare:

L’elenco dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di libera scelta è disponibile, suddiviso per Zona Distretto sul sito www.uslcentro.toscana.it, nella sezione: Come far per/ scelta e cambio del medico di medicina generale. Con le stesse modalità è possibile anche rinnovare il domicilio sanitario. Il cittadino può scegliere il medico di famiglia fra i professionisti che operano nell’ambito territoriale di residenza. La scelta è consentita nel rispetto del numero massimo di assistiti previsto dalla legge.

Referti esami di laboratorio

Sono consegnati gratuitamente per posta ordinaria all’indirizzo indicato al momento della prestazione.

Autocertificazioni fasce di reddito

Le autocertificazioni delle fasce di reddito che scadono il 31 marzo sono prorogate al 30 giugno 2020

Malum

Per 180 giorni dalla data di dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri (31 gennaio 2020) sono sospese le penalità sulla mancata presentazione agli appuntamenti specialistici ambulatoriali

L'Azienda ricorda ai cittadini che è attiva, su tutto il territorio (Empoli, Firenze, Prato, Pistoia e Prato), anche la possibilità di effettuare le disdetta per visite ed esami diagnostici anche tramite e mail. Gli indirizzi mail a cui inviare la disdetta:

L'Azienda Ausl Toscana Centro ha potenziato la propria rete informativa sull’emergenza Covid-19 in accordo con le ultime disposizioni ministeriali e regionali, attraverso tre canali specifici:

1) 055-545454 (tasto 1) dedicato ad informazioni di carattere generale relative all’applicazione delle recenti disposizioni normative (vedi sotto esempi di domande frequenti). Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 7.45 alle ore 18.30, il sabato dalle ore 7.45 alle ore 12.30.

2) 055-5454777 destinato esclusivamente ad informazioni di tipo sanitario per tutti coloro che hanno avuto un contatto stretto con un caso confermato. Il servizio è attivo 7 giorni su 7 dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

3) info.covid@uslcentro.toscana.it, un indirizzo mail dedicato a cui il cittadino può scrivere per ricevere informazioni ed agevolare la sua eventuale presa in carico dal sistema sanitario.

Al di fuori delle motivazioni che giustificano la segnalazione ai numeri dedicati o all’indirizzo email, l’Azienda invita a rivolgersi al proprio medico di famiglia o pediatra di libera scelta per informazioni. L’Azienda raccomanda di restare a casa, salvo comprovate esigenze lavorative o sanitarie. Ricorda inoltre che restano valide per tutti i cittadini le regole comportamentale già ampiamente diffuse.

DOMANDE FREQUENTI

Quando sono giustificati gli spostamenti?

In caso di: comprovate esigenze lavorative, o situazioni di necessità, o motivi di salute.

Se abito in un comune e lavoro in un altro, posso fare “avanti e indietro”?Sì, è uno spostamento giustificato per esigenze lavorative.

Cosa significa “comprovate esigenze lavorative”? I lavoratori autonomi come faranno a dimostrare le “comprovate esigenze lavorative”?

Comprovate” significa che si deve essere in grado di dimostrare che si sta andando (o tornando) al lavoro, tramite l’autodichiarazione (che sarà firmata al momento dell’eventuale controllo dalle autorità competenti)

Chi si trova fuori dal proprio domicilio, abitazione o residenza potrà rientrarvi?Sì, chiunque ha diritto a rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, fermo restando che poi si potrà spostare solo per esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

È possibile uscire per andare ad acquistare generi alimentari? I generi alimentari saranno sempre disponibili?
Sì, si potrà sempre uscire per acquistare generi alimentari e non c’è alcuna necessità di accaparrarseli ora perché saranno sempre disponibili.

Posso andare ad assistere i miei cari anziani non autosufficienti?
Sì, è una condizione di necessità. Ricordate però che gli anziani sono le persone più vulnerabili e quindi cercate di proteggerle dai contatti il più possibile.

Ci sono limitazioni negli spostamenti per chi ha sintomi da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5?

In questo caso si raccomanda fortemente di rimanere a casa, contattare il proprio medico e limitare al massimo il contatto con altre persone.

Redazione Nove da Firenze