Rubrica — Pugilato

Dragan Lepei è campione d'Italia per la categoria dei supermedi

Fotogallery Alessandro Rella - PhotoPress.it

A Prato il lastrigiano s'impone su Marongiu per KO alla 2° ripresa


Dragan Lepei conquista la cintura nazionale dei pesi supermedi. Il pugile del maestro Mazzoni mette KO Marongiu nel corso della seconda ripresa. Il colpo che spegne le luce del pugile laziale è il proverbiale gancio destro di Dragan.

Dopo un primo round equlibrato e senza colpi di rilievo, nel secondo tempo Dragan mette fine alla tattica elusiva del laziale. Il gancio destro è preparato dal sinistro in avanzamento e pesca il volto del laziale. Corretta la decisione dell'arbitro che dichiara il KO.

Per il pugile lastrigiano questo è il primo titolo in carriera, un titolo che darà impulso alla sua carriera internazionale, come dichiarato dallo stesso Dragan e dal maestro Mazzoni, intervistati a fine match dal telecronista della serata Fabio Panchetti.

Ottima la partecipazione del pubblico, sia in termini di numeri - 1500 persone sugli spalti dell'EstraForum - che di supporto ai pugili. Di seguito, in breve, il sottoclou andato in scena, prima e dopo il match per il titolo italiano.

Massimo Notari batte Alesssio Marchese ai punti - Pesi Massimi

Vairo Lenti batte Nikola Ivkovic ai punti - Pesi Superleggeri

Marco Scalia ha la meglio su Luca Genovese ed accede alla semifinale del Torneo delle Cinture - FPI - WBC. Pesi Piuma

Marco Papasidero batte ai punti Fabio Cascone - Pesi Welter

Vittoria per KO alla prima ripresa per Alex Ferramosca su Rene Miko

Stefano Manfredi batte Marco Fusai nei pesi Superwelter

Pugilato — rubrica a cura di Massimo Capitani

Massimo Capitani

Massimo Capitani — Massimo Capitani, Fiorentino. Da ragazzo pratica molti sport, fra cui il pugilato. Nel mondo della Boxe rientra, molti anni dopo, come inviato di Nove da Firenze

E-mail: boxe@nove.firenze.it