​Doppio prelievo multiorgano ad Empoli: donati fegato e reni

Il ringraziamento ai familiari per il gesto di grande generosità


Doppio prelievo multiorgano all’Ospedale San Giuseppe di Empoli. Grazie al gesto di grande generosità dei familiari, nella notte scorsa due pazienti, un uomo di 83 anni ed una donna di 80 hanno donato reni e fegato. Due le équipe impegnate nel prelievo, quella dell’ Azienda ospedaliero Universitaria di Careggi per i reni e quella dell’Azienda ospedaliero Universitaria di Pisa per il fegato.

Rivolgo un sentito ringraziamento ai familiari - commenta Luca Nardi – direttore della rete ospedaliera dell’AUSl Toscana centro e del San Giuseppe. E’ un atto di profondo amore e generosità che permette di salvare altre vite. Le équipe mediche sono state impegnate per tutta la notte e per questa mattina, un lungo lavoro che testimonia il valore della donazione. Ringrazio tutti i sanitari del coordinamento trapianti, della rianimazione, della sala operatoria, della Direzione sanitaria dell’ospedale e tutti coloro che hanno reso possibile la donazione.”

Con quelle di oggi, dall’inizio del 2018, sono nove le donazioni multiorgano all’Ospedale San Giuseppe.

La donazione di organi e tessuti permette di salvare una vita e migliorarla a chi si deve sottoporre a lunghe terapie come la dialisi. Il trapianto consente al paziente una durata ed una qualità di vita che nessun altra terapia può garantire.

La donazione può avvenire dopo il decesso in rianimazione a seguito di lesioni cerebrali irreversibili, oppure da vivente per alcuni organi come il rene, il fegato e sangue cordonale. Oltre agli organi è possibile donare, in tutti i decessi per arresto cardiaco, anche tessuti come cornee, cute, osso e legamenti e valvole cardiache.

Per informazioni su donazione: www.uslcentro.toscana.it Come fare per/Donazione organi e tessuti

Redazione Nove da Firenze