Dal 1 giugno torna l'obbligo di spostare l'auto per pulizia strade

L'annuncio del Comune di Firenze. Dardano (Lista Nardella): "Saper coniugare tutela della salute e ripartenza dell’economia è una sfida che dobbiamo affrontare e non possiamo rimandare”


Con la ripresa delle attività da lunedì 1 giugno torna l’obbligo di spostare l’auto in occasione della pulizia delle strade. È quanto è stato deciso dalla giunta comunale fiorentina nell’ambito dei provvedimenti della fase 2 dell’emergenza Covid-19. Con il ripristino dell’obbligo torneranno anche i controlli della Polizia Municipale.

A proposito della ripartenza delle attività, si registra l'intervento di Mimma Dardano, capogruppo lista Nardella in Palazzo Vecchio: "Comprendiamo l'esigenza di agire con tutte le cautele del caso ma è sempre più evidente che sia necessario permettere a quelle attività che possono riaprire in sicurezza di farlo. Le manifestazioni di questi giorni hanno fatto emergere un malcontento visibile, molti negozianti ma anche estetisti, parrucchieri rischiano di finire in ginocchio. È urgente dare loro delle risposte concrete. Il sindaco Nardella fa bene a porre l’attenzione su questo tema e condividiamo il suo appello. Confidiamo che la Regione tenga di conto di queste difficoltà, sulla base di indicazioni nazionali adeguate. Il quadro del contagio in Toscana oltretutto è ben diverso da quello di altre parti d’Italia e in questi giorni i numeri sempre più bassi ci hanno fatto tirare un sospiro di sollievo. Certo, sappiamo bene che il Coronavirus è un nemico insidioso ma è chiaro che le misure di sicurezza dovranno d’ora in poi fare parte della nostra quotidianità. Saper coniugare tutela della salute e ripartenza dell’economia è una sfida che dobbiamo affrontare e non possiamo rimandare”.

Redazione Nove da Firenze