Crediti di lavoro: per USB Firenze la Sentenza su Unicoop Firenze fa scuola

Cooperativa condannata a risarcire i lavoratori della ex festività soppressa del 4 Novembre


Con sentenza N° 291/2018 il giudice del Tribunale di Firenze Dott.ssa Davia condanna la Cooperativa a risarcire i lavoratori della ex festività soppressa del 4 Novembre per gli anni che vanno dal 2007 al 2012 obbligandola anche al pagamento delle spesi processuali di lite. Soddisfatti i ricorrenti in giudizio tutti patrocinati dallo studio legale del Sindacato di Base USB della sede di via Galliano a Firenze, ai quali verranno riconosciute le cifre richieste, ma soprattutto con questa sentenza, "Una conferma della possibilità da parte dei lavoratori di esigere crediti di lavoro che possono andare indietro nel pregresso di oltre i 5 anni fin qua richiesti. Ciò è dovuto al fatto che a seguito della riforma del mercato del lavoro operante dalla legge 92/2012, più comunemente conosciuta come legge Fornero, i lavoratori non esigano i crediti di lavoro, per paura di essere licenziati, o li esigano soltanto al momento della risoluzione del rapporto di lavoro"

Recita la Sentenza “ è lecito ritenere che l’incertezza circa la tutela assicurabile in caso di recesso anche giudizialmente ritenuto illegittimo determini per il lavoratore una situazione psicologica che può spingerlo a non esercitare i propri diritti per paura di essere licenziato”.

Il Sindacato di Base Usb esprime grande soddisfazione per questa ennesima vittoria, poiché con questa sentenza di conferma sul pregresso oltre i 5 anni i benefici potranno essere estesi a tutti i lavoratori oltre ai soli dipendenti di Unicoop Firenze.

Redazione Nove da Firenze