Covid-19: la Fiorentina fa richiesta del Fondo di Integrazione Salariale

A causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria nazionale causata dal Covid-19 e della sospensione di gran parte delle attività


Come previsto dal Decreto “Cura Italia”, la Fiorentina si riserva di limitare l’utilizzo di questo ammortizzatore sociale per una parte, o per la totalità di 50 dei suoi dipendenti, qualora vi sia una ripresa parziale o generale delle diverse attività.

L'ACF precisa che, nell’ottica di un supporto totale nei confronti dei propri dipendenti, garantirà durante questo periodo un’integrazione volontaria a tutti i suoi lavoratori coinvolti affinché questi possano ricevere una retribuzione equivalente a quanto solitamente percepito.

Redazione Nove da Firenze