Coronavirus: stop a catechismo e benedizioni delle case

Le disposizioni dei vescovi toscani che inoltre dispensano gli anziani dalla partecipazione alla Messa


(DIRE) Firenze, 5 mar. - Stop al catechismo fin quando resteranno chiuse le scuole e alle benedizioni pasquali nelle case. A messa poi dovranno essere rispettate le "disposizioni governative" sulla "distanza tra le persone", calcolata nel metro. Sono alcune delle nuove misure disposte dai vescovi toscani, introdotte in scia al decreto della presidenza del Consiglio con cui sono state disposte nuove misure di prevenzione e contenimento dei contagi da coronavirus, che si sommano a quelle prese nei giorni scorsi: tenere vuote le acquasantiere; omettere il gesto dello scambio della pace nelle celebrazioni liturgiche; distribuire la comunione esclusivamente sulla mano. Nell'atto si specifica che gli anziani, "che possono più facilmente subire la diffusione del virus", sono dispensati dal "precetto di partecipare a messa". Inoltre, "anche negli ambienti delle attività pastorali è bene mettere a disposizione le soluzioni idroalcoliche per la pulizia delle mani". (Dig/ Dire)

Redazione Nove da Firenze