Coronavirus, terza ordinanza di quarantena per un residente a Pisa

Il soggetto avrebbe avuto contatti stretti con un caso confermato di malattia infettiva diffusiva


Questo pomeriggio il Sindaco di Pisa Michele Conti ha firmato una nuova ordinanza, la terza, nei confronti di un residente a Pisa per predisporre la misura della quarantena con sorveglianza attiva.

Il soggetto avrebbe avuto contatti stretti con un caso confermato di malattia infettiva diffusiva. L’ordinanza emessa su proposta dell’Area Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl Toscana nord ovest obbliga il soggetto a sottoporsi alla misura della quarantena presso la propria residenza fino al prossimo 8 marzo (quattordicesimo dall’ultimo giorno del contatto stretto) con sorveglianza attiva svolta dal personale sanitario della USL Toscana Nord Ovest. Viene raccomandata, inoltre, la misura dell’isolamento fiduciario per la stessa durata anche per i soggetti conviventi.

L’ordinanza è stata emanata in base alle recenti disposizioni normative emanate per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 mediante l’adozione di misure di contrasto e contenimento alla diffusione di tale virus, in particolare l’ordinanza del Ministro della Salute prot. 2180 del 21 febbraio 2020, art 1, comma 1, l’ordinanza della Regione Toscana n.1 del 21 febbraio 2020, art.1 lett. b) e il Protocollo per la gestione del sospetto di malattia infettiva da nuovo coronavirus (COVID-19) redatto dalla Unità di Crisi dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest in data 23 febbraio 2020.

Redazione Nove da Firenze