Coronavirus, Gianfranco Monti: "Ieri ho avuto un po' di paura"

ph Facebook Monti

Il presentatore fiorentino colpito da Covid ha aggiornato su FB la situazione che sta vivendo in ospedale


Gianfranco Monti, da alcuni giorni ricoverato per Covid in ospedale, è tornato ad aggiornarci sulle proprie condizioni di salute e di spirito. Il popolare presentatore fiorentino ha affidato a Facebook il suo stato d'animo, facendo capire che ci sono momenti difficili (ieri ad esempio) ma sapere che tante persone gli vogliono bene è per lui di grande aiuto.

Eccomi buongiorno. Stamani mattina, ore 3:40, stavo pensando a voi. La testa frulla, voglia di parlare con voi, tanta. Ma stavo cercando di capire come potervi dire nel modo giusto quello che siete e cosa state facendo per me. Patetico? Può darsi, ma è così e me ne sbatto. Mi chiedete tantissimo di scrivere, raccontarvi. Ehhh...Non è semplice amici miei perché accadono talmente tante di quelle cose in questa stanzetta che inizi da una parte e mentre scrivi vorresti già dire altro. Diciamo che io e Paolo “orso” stiamo sempre bassi sotto quel maledetto il filo spinato e andiamo avanti. Anche se ieri sinceramente ero rimasto agganciato, ho avuto un po’ paura di rimanere indietro, lo ammetto, ma ho fatto forza e l’ho strappato di dosso. Via, si butta!! A proposito, i cambi. Calzini, magliette, mutande, pigiami. Qua nessuno può entrare. Busta, e roba lasciata in portineria. Dalla nostra finestra si vede un angolo della portineria e ieri sera vedere mia “cuginasorella” Sonia, che con la busta in mano mi salutava da sotto il loggiato...non lo so, boh?! Bene? Male? Contento? Davvero non lo so. Per un attimo ho provato a capire cosa vedevano i suoi occhi in quel momento. Certo è che non mi ha lasciato indifferente. No direi proprio di no. “Voglio trovare un senso a questa storia anche se un senso questa storia non ce l'ha”. Vasco è un bel casino, forse hai ragione te, ma io Io cerco. Almeno ci devo provare. Proteggetevi proteggetevi vi prego. Vi adoro, non sapete quanto Gianfranco ❤️

Redazione Nove da Firenze