Consiglio regionale della Toscana, prove di ritorno alla normalità

Aula convocata martedì 12 maggio a Palazzo del Pegaso: fine delle sedute in videoconferenza per il Coronavirus


Firenze – Si chiudono le sedute in videoconferenza del Consiglio regionale della Toscana. Martedì prossimo, 12 maggio, alle 14 l'Aula è convocata nella sala consiliare a palazzo del Pegaso per un “ragionamento di prospettiva per la Toscana”, dichiara il presidente Eugenio Giani. “Torniamo presenti fisicamente anche se non ci siamo mai fermati. In queste settimane abbiamo continuato a lavorare come era giusto e doveroso nei confronti dei cittadini toscani e consapevoli che ci sono temi e questioni urgenti da affrontare”.

Tra questi, le ricadute sanitarie ed economiche dovute all'emergenza sanitaria che saranno oggetto di una specifica comunicazione di Giunta. Molti anche gli atti collegati, tra ordini del giorno e mozioni, che saranno discussi.
In agenda anche due ordini del giorno (uno a firma Lega, l'altro presentato da Pd e Italia Viva) collegati alla prima variazione di Bilancio e agli interventi normativi e l'interrogazione del portavoce dell'opposizione Jacopo Alberti sull'acquisto e distribuzione di mascherine da parte della Regione attraverso Estar.

Redazione Nove da Firenze