Consiglio comunale: il Gruppo PD candida Andrea Ceccarelli alla presidenza

Le opposizioni di Palazzo Vecchio candidano Mario Tenerani. L'elezione del presidente e dei due vicepresidenti lunedì 7 maggio, alle ore 14,15, nel Salone dei Duecento


Il Consiglio comunale di Firenze è convocato lunedì 7 maggio 2018 alle ore 14,15 nel Salone dei Duecento per l'elezione del presidente e dei vice presidenti del Consiglio comunale.

La riunione del gruppo PD si è svolta in un clima costruttivo ed è stata aperta da una breve relazione del Sindaco che, nel corso della mattinata, aveva incontrato il capogruppo Angelo Bassi e il capo di gabinetto Manuele Braghero che gli hanno riferito sull’esito delle consultazioni tra i consiglieri. Il Sindaco, dopo aver incontrato anche il segretario cittadino del PD Massimiliano Piccioli, si è fatto carico della proposta di candidare alla presidenza Andrea Ceccarelli e ha anticipato al gruppo che intende coinvolgere Massimo Fratini nella squadra di governo.

"Tutti i consiglieri hanno ringraziato i candidati per la disponibilità manifestata e in particolare la presidente uscente Caterina Biti" raccontano Angelo Bassi, capogruppo PD Comune di Firenze e Massimiliano Piccioli, segretario cittadino PD Firenze.

“Prendiamo atto che il Partito Democratico, dopo aver fatto i propri comodi con le istituzioni, aspettando due mesi prima di presentare le dimissioni della Senatrice Biti dalla presidenza del Consiglio Comunale, in attesa di ricomporre le proprie fratture interne, ha scelto il nome del proprio candidato a guidare la massima assemblea elettiva cittadina. Prendiamo anche atto che nel percorso di scelta del nome del consigliere Andrea Ceccarelli, il Partito Democratico ha pensato bene di coinvolgere perfino il segretario cittadino del partito, ma nessun rappresentante dei gruppi di opposizione presenti a Palazzo Vecchio, dimostrando ancora una volta la propensione all’arroganza istituzionale che ha caratterizzato tutto l’attuale mandato. Per questo, abbiamo deciso, come gruppi di opposizione, di presentarci in aula lunedì prossimo formalizzando la candidatura di Mario Tenerani quale figura alternativa a quella scelta dal Partito Democratico, rivolgendo alle donne ed agli uomini liberi che, crediamo, siedano ancora tra i banchi del Partito Democratico, un sincero appello a non svilire il ruolo del Consiglio Comunale di Firenze, restituendogli il dovuto rispetto e la dovuta autonomia istituzionale e non accettando di relegarlo a misera dependance della giunta e del Partito Democratico”. Questo è quanto fa sapere in una nota il Portavoce delle Opposizioni a Palazzo Vecchio, Francesco Torselli.

Redazione Nove da Firenze