Commisso: "8-10 contagiati nel mondo Fiorentina, 3 dello staff in ospedale"

Ph Alex Zani

Coronavirus: a Sky Sport il patròn viola ha parlato del difficile momento che sta attraversando il suo club. Non solo Vlahovic, Pezzella, Cutrone e il preparatore atletico: i nuovi casi potrebbero riguardare anche parenti di chi fa parte della società. "Vorrei venire ma non mi fanno partire"


Il Coronavirus sta colpendo duramente la Fiorentina. Eravamo rimasti alle positività di Vlahovic, Pezzella, Cutrone e del fisioterapista Dainelli ma l'elenco è purtroppo più nutrito. In una intervista di stasera a Sky Sport, Rocco Commisso ha detto che "tre del nostro staff sono in ospedale, più altri hanno preso il virus ma non sono in ospedale per un totale di 8/10 contagiati nel mondo Fiorentina". L'espressione 'mondo Fiorentina' con ogni probabilità comprende oltre giocatori, dirigenti e staff anche i loro parenti.

Il patròn viola ha parlato con il tecnico Iachini, il ds Pradè e il direttore generale Barone e con i ragazzi dello staff in ospedale. "Con questa malattia - ha detto ancora - abbiamo una situazione grave ed è giusto aiutare chi è in prima linea a combattere questa battaglia. Con la nostra raccolta fondi siamo arrivati già a più di 400mila euro e ne sono molto contento". Tra i più generosi, Ribéry.

Infine Commisso, che da cinque giorni è isolato in casa con la sua famiglia, ha detto che voleva venire in Italia - dove tra l'altro si trova il figlio Giuseppe - ma non lo hanno fatto partire. Anche alla sua azienda, la Mediacom, sta cominciando a mandare tutti a casa.

Redazione Nove da Firenze