Rubrica — Fiorentina

Chiesa: un miracolo a Milano

Una Fiorentina ordinata e compatta in una gara bruttina. Il Milan combina poco e i viola trovano il colpo vincente con Chiesa. Decisivo Lafont. Bene Pezzella, Vitor Hugo, Veretout e Milenkovic.


La prima vittoria esterna di questo campionato arriva in un campo difficile come San Siro. E' una vittoria che premia i viola e regala autostima a una squadra che non riesce, forse, ancora a trovare uno schema di gioco coerente ed efficace e che in attacco si affida soprattutto agli estri individuali. E' successo così anche oggi in una gara giocata mediocremente da entrambe le squadre e, presumibilmente, destinata a un pareggio, salvo episodi imprevisti. L'imprevisto. che è anche la bellezza del calcio, si è materializzato al 28' della ripresa, quando Federico Chiesa si è accentrato, ha saltato Calabria e ha scaricato un destro da fuori area su cui Donnarumma non è riuscito ad arrivare.

La partita era cominciata con una certa intensità da parte della Fiorentina. I viola fanno la partita e pressano alto il Milan ma non riescono a essere incisivi in avanti. La prima emozione della gara è milanista e arriva al 17' quando Calhanoglu entra in area, ma spreca con un tiro sul fondo. La Fiorentina è ordinata e attenta, ma col passare dei minuti è il Milan a guadagnare campo e a essere più incisivo. Al 29' un gran tiro di Rodriguez è deviato in angolo da un grande intervento di Lafont. La Fiorentina si difende con ordine ma è il Milan ad avere una grande occasione sul finire del tempo, quando Canhaloglu tira a colpo sicuro in area ma Milenkovic salva sulla linea. Il primo tempo si conclude su uno zero a zero che è lo specchio di una partita mediocre sul piano del gioco.

Nel secondo tempo le due squadre sembrano sempre bloccate. Al sesto, però, dopo una bella azione di Benassi, Mirallas si libera in area ma il suo tiro è sopra la traversa. Due minuti dopo è Suso a emozionare San Siro con un doppio dribbling e un bel tiro parato da Lafont. Poco dopo il portiere viola è bravo a deviare in angolo un colpo di testa di Higuain. Al 16' Pioli schiera Gerson al posto di Mirallas. La gara non si accende, è noiosa. Milan e Fiorentina si muovono lente e compassate, senza grandi idee. Serve un'invenzione per cambiare il corso della gara. Al 28' il coup de théâtre destinato a rompere l'equilibrio: arriva la perla di Chiesa che illumina il grigiore della partita e regala il vantaggio ai viola. Il Milan cerca il pareggio: al 38' è bravo Lafont a deviare in angolo un colpo di testa di Rodriguez. Negli ultimi minuti i viola controllano con sicurezza ed escono da San Siro con una vittoria importante per il morale e per la classifica.

Queste le parole di Stefano Pioli ai microfoni di Sky: “Oggi una Fiorentina gagliarda, determinata, attenta e volenterosa. Sicuramente potevamo avere più qualità, abbiamo recuperato tanti palloni ma non sempre li abbiamo gestiti bene. Gestendoli meglio avremmo trovato più situazioni pericolose. La squadra però ha tenuto bene il campo, ha lottato con personalità. L’ha fatto da squadra esperta, questo è un buon segnale per una squadra così giovane e contro un avversario così blasonato. Vittoria in trasferta a San Siro.

Noi ci candidiamo per crescere e migliorare. Abbiamo vinto la prima fuori casa solo all’ottava trasferta ma avremmo meritato di vincere molto prima. Non sono mancate le prestazioni, salvo a Torino nel primo tempo e a Sassuolo per la prima ora. Anche il Milan ha messo in campo una prova gagliarda e determinata. Sono contento per i nostri ragazzi: otto partite senza vincere sono state una bella palestra. Purtroppo non possiamo goderci questo momento, perché abbiamo due partite importanti in una settimana contro due avversari difficili”.

Milan -Fiorentina 0-1

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (37' st Conti), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Calabria, Mauri (22' st Cutrone), Calhanoglu; Suso, Higuain, Castillejo (22' st Laxalt). Allenatore: Gattuso

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (41' st Laurini), Veretout, Edimilson Fernandes; Mirallas (16' st Gerson), Simeone, Chiesa (43 st Pjaca). Allenatore: Pioli

Arbitro: Mariani

Reti: 28' st Chiesa

Note: ammoniti Pezzella, Vitor Hugo, Chiesa, Suso, Romagnoli, Laxalt

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: arte@nove.firenze.it