Chiesa del Galluzzo, muro deturpato: l'amarezza del parroco

Vicino alla scalinata è apparsa la scritta in rosa 'Have sex, hate sexism' ('Fai sesso, odia il sessismo'). Don Francesco: "Chi è stato? Ragazzata? Ora devo trovare il modo di levarla... "


Deturpato il muro esterno della chiesa dei Santi Giuseppe e Lucia al Galluzzo. Al lato della scalinata d'accesso alla porta principale, quasi di fronte alla vicinissima Misericordia, qualche giorno fa è apparsa la scritta in rosa in lingua inglese 'Have sex, hate sexism' ('Fai sesso, odia il sessismo'). Una frase in voga da anni in ambienti giovanili specialmente inglesi, in ambito punk. 

Chi sarà stato a scrivere quella frase? Qualche turista di passaggio? O qualche ragazzo, qualche adolescente in vena di protagonismo? 

Il parroco del Galluzzo, don Francesco Catelani, è amareggiato. "Stiamo cercando di capire chi è stato, forse si tratta di una ragazzata, la grafia mi sembra di mano molto giovane. In ogni caso ora devo trovare il modo di levarla al più presto, e mi devo fare consigliare bene perché non mi sembra un lavoro facilissimo". 

Antonio Patruno