Cerca di dare fuoco alla moglie: arrestato 47enne romeno

Firenze, dramma sfiorato nella zona di Brozzi: la donna, kosovara 40enne, era già stata cosparsa di alcol ma è riuscita a fuggire e chiedere aiuto. La Cgil: "Ora sia protetta, aspettiamo di vedere l'applicazione del Codice Rosso. Ci aspetteremmo una reazione degli uomini di questa città"


Dramma sfiorato in via del Pesciolino, nella zona di Brozzi a Firenze: un romeno di 47 anni ha provato a dare fuoco alla moglie, kosovara di 40 anni, cospargendola di alcol. Lei però, in passato già vittima di violenze da parte dell'uomo, è riuscita a chiamare le forze dell'ordine fuggendo in strada. Sono intervenuti Vigili del Fuoco, 118 e Polizia che ha tratto in arresto il romeno. La coppia viveva in ambienti di fortuna.

La notizia è emersa proprio nel giorno in cui a livello mondiale si celebra la Giornata contro la violenza sulle donne.

"E’ il segno evidente - commentano Paola Galgani (segretaria generale Cgil Firenze) e Cristina Arba (Coordinamento Donne Cgil Firenze) che la violenza sulle donne è una piaga quotidiana: la donna in questione è riuscita a salvarsi e a chiedere aiuto, ora ci aspettiamo che sia protetta e tutelata, e aspettiamo di vedere l’eventuale applicazione del Codice Rosso. Questo ennesimo episodio di violenza non può essere spiegato solo con la situazione di difficoltà emersa: sarebbe fuorviante e insufficiente, perché fatti di questo tipo sono interclassisti, accadono in qualsiasi situazione sociale, qualunque sia lo status economico-culturale dell’aguzzino e della vittima. Oggi ci aspetteremmo volentieri una reazione degli uomini di questa città, come successo poco tempo fa a Piacenza (lì sono scesi in piazza contro la violenza sulle donne): non sarebbe risolutivo ma sarebbe comunque un segnale importante di attenzione in una giornata come questa”.

Redazione Nove da Firenze