Cellai e Tenerani: "Chiarezza sulla Rari Nantes"

I due candidati di Forza Italia attaccano il Comune: "Come può il cronoprogramma di abbattimenti continuare a pendere? Le società sportive hanno bisogno di certezze"


Jacopo Cellai e Mario Tenerani, candidati al Consiglio Comunale di Firenze per la lista Forza Italia, attaccano il sindaco sulla questione Rari Nantes: "Appena lo scorso marzo Nardella e l'assessore Vannucci annunciavano di aver salvato la Rari Nantes dopo il parere favorevole del Genio Civile al termine del percorso tra Regione Toscana e Autorità di Bacino al progetto di riqualificazione della riva sinistra dell'Arno. Per il primo lotto dei lavori fu annunciato lo stanziamento di 1 milione di euro già nel bilancio comunale 2019. E allora come è possibile - proseguono Cellai e Tenerani - che sulla testa della Rari Nantes continui a pendere il macigno di un cronoprogramna di abbattimenti dei propri manufatti ordinati dalla stessa Amministrazione Comunale a distanza di 6 anni ? Cosa aspetta il Sindaco uscente a risolvere le cose ? Oltretutto è giusto ricordare che Nardella è Sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Firenze e questa duplice veste favoriva la risoluzione delle contestazioni di cui è stata oggetto la Società. Ci auguriamo - sottolineano ancora - di vedere finalmente risolta la questione perché la Rari Nantes è un patrimonio di Firenze con tutti gli sportivi e le famiglie che la frequentano. E perché le società sportive hanno bisogno di certezze per programmare e crescere. Vorrà dire che ci penseremo noi appena diventati maggioranza con Bocci Sindaco subito dopo il voto amministrativo a fare ciò che il Partito Democratico non è stato capace di fare in tutti questi anni", concludono Cellai e Tenerani. 

Redazione Nove da Firenze