Castrovilli parla da leader: "Ci riprenderemo Firenze con la forza di un uragano"

ph Alessandro Zani

Dopo la partita persa con il Torino, dove non ha mai mollato, il centrocampista viola lancia il suo grido di battaglia: "Ci rialzeremo, seppur con sguardo stanco e gambe tremanti". E Boateng gli mette il like


Ci rialzeremo,seppur con sguardo stanco e gambe tremanti, ci riprenderemo la nostra città con la forza di un uragano, con grande spirito di sacrificio e con quella fame che ci ha sempre contraddistinto!!!

PERCHÉ QUESTA È FIRENZE 💪🏼💜

Con queste bellissime parole, quasi poetiche ma di una forza eccezionale, affidate al suo profilo ufficiale Instagram, Gaetano Castrovilli grida al mondo la sua voglia di andare oltre questo momento tremendo, assurdo per certi versi. Un momento che ha portato la Fiorentina dal sogno europeo a fare i conti con una classica asfittica. Quattro sconfitte consecutive, con squadre poi sulla carta alla portata come Cagliari, Verona, Lecce e Torino (2-1 per i granata all'Olimpico nell'ennesima domenica da dimenticare per i viola) hanno fatto suonare un campanello d'allarme pesante.

Ma è proprio quando il gioco si fa duro, che i duri cominciano a giocare e "Castro" con queste parole, alle quali Prince Boateng ha messo subito il suo like con tanto di simbolo di forza, ha dimostrato di essere quello che molti già sapevano: un leader nato, il futuro leader della Fiorentina, una squadra, una maglia, quella viola, che si sente davvero cucita addosso. Gioca con il cuore, Castrovilli, e si vede. Non sarà facile portarlo via da Firenze perché lui ama davvero questa città e può diventare l'erede di Antognoni, con un futuro disegnato per sempre nella città più bella del mondo. Nel bene e nel male, nella buona e nella cattiva sorte. "Ci riprenderemo la nostra città con la forza di un uragano...".

Prossime partite, Inter (15 dicembre) e Roma (20 dicembre). 

.

Antonio Patruno