Castelfiorentino: festa di Santa Verdiana senza la "fiera"

31 gennaio - 1 febbraio: il programma si atterrà ai protocolli in vigore


Sarà una festa all’insegna della spiritualità e della fede cristiana, senza il tradizionale “fierone” o altri eventi (come la mostra filatelica) che da sempre accompagnano a Castelfiorentino la festa del Santo Patrono. Domenica 31 e Lunedì 1 febbraio si svolgerà a Castelfiorentino la Festa di Santa Verdiana, che si atterrà rigorosamente al rispetto dei protocolli e alle norme in vigore per assicurare il contenimento dell’epidemia Covid 19. Come dicevamo all’inizio, sono stati cancellati alcuni eventi come la fiera patronale e la mostra, ma vengono mantenute alcune iniziative promosse dalla Propositura di Santa Verdiana.

Tutto sarà fatto tenendo conto della attuale situazione: per le celebrazioni valgono i protocolli in vigore e riguardo agli altri momenti della festa saranno evitati assembramenti e tutto quanto non corrisponda alle disposizioni di legge e al buon senso, in chiesa come fuori.

Le celebrazioni avranno luogo in Santa Verdiana. Nella vigilia della festa – domenica 31 – il Santuario verrà aperto alle 16 e l’urna con il corpo della Santa si troverà esposta in fondo di chiesa; alle 17 saranno celebrati i primi vespri ed esposte le reliquie, che però non potranno essere né baciate né toccate; alle 18 la Messa sarà celebrata secondo la liturgia della festa, utile per chi lunedì si troverà fuori paese per motivi di lavoro, di studio o altro.

Lunedì il Santuario aprirà alle 7 e gli orari delle Messe del mattino saranno i seguenti: 7.30 – 9 – 10.30 – 12. Alla Santa Messa delle 10.30 sarà presente anche l’Amministrazione comunale, con il Gonfalone. Non ci sarà, a motivo delle attuali restrizioni, la Messa in Cellina. Nel pomeriggio, alle 15 sarà celebrata una Messa dedicata ai bambini e ai ragazzi del catechismo con le loro famiglie. Alle 17 verranno cantati i secondi vespri, al termine dei quali sarà data la benedizione al paese dal sagrato del Santuario. Seguirà l’ultima Messa della festa alle 18. Il santuario chiuderà alle 20.

A conclusione di ogni messa il paese verrà affidato alla Santa con una speciale preghiera davanti all’urna; non si terrà invece la processione per le vie del paese. L’accesso al Santuario e alla Cellina sarà regolamentato, con il servizio volontario della Centuria, della Parrocchia e della Misericordia, per garantire il necessario distanziamento.

Il Proposto invita a continuare la preparazione alla festa con la preghiera dei Doppi, nella fiducia che Verdiana cammina con il suo popolo e lo accompagna anche in questo tempo.”. 

Redazione Nove da Firenze