Casa in Toscana, tornano investitori sui piccoli appartamenti: ecco dove cercano

Il mattone è ancora una buona risorsa economica, ma in alcune città l'offerta è pari a zero


La crisi e i prezzi in ribasso avevano visto aumentare le richieste per i trilocali, una tipologia di appartamenti diventata più accessibile per le tasche dei compratori.
Oggi chi ha soldi da investire nel mattone cerca piccoli appartamenti, mentre il mercato propone ampie metrature, in alcuni casi una offerta obbligata legata a vincoli urbanistici dovuti al blocco dei frazionamenti.

Nel 2019, i dati forniti dal Centro Studi di Tecnocasa, vedono un aumento dei prezzi dovuto al cambiamento del mercato: la domanda e l'offerta immobiliare in Toscana vedono alcune località in apparente crisi dovuta all'irreperibilità del mattone con la richiesta che in alcuni casi supera del doppio l'offerta. 

Gli investitori sono tornati anche in Toscana e sfogliano le proposte immobiliari cercando piccoli tagli, spesso l'obiettivo è la rendita soprattutto rivolta al mercato turistico, nelle località che risultano appetibili sul mercato internazionale.
Analizzando i dati emerge una riflessione tecnica che potrebbe portare ad invertire un trend molto seguito in passato e poi limitato in varie forme dalla politica locale: il frazionamento.
Cosa accadrebbe, infatti, se si potessero suddividere i quadrilocali che abbondano in alcune città che al contrario non hanno monolocali da offrire?

Il trilocale è ancora la tipologia più richiesta, ma l’analisi dimostra che i piccoli tagli stanno prendendo piede in particolare in quelle realtà in cui i prezzi stanno salendo e gli investitori stanno tornando.

In Italia 

Diminuisce la concentrazione dell’offerta sui piccoli tagli, risultato abbastanza compatibile con una domanda in aumento sui tagli più piccoli.

A Firenze la domanda si divide in Monolocali 3,9%, Bilocali 16,3%, Trilocali 30,1%, Quadrilocali 32,4%, Cinque locali e più 17,3%.
Per quanto riguarda l'offerta invece Monolocali 2,6%, Bilocali 14,3%, Trilocali 24,7%, Quadrilocali 37,0%, Cinque e più locali 21,4%.
La richiesta di Monolocali supera l'offerta, così per i Bilocali e Trilocali.

A Milano tra Luglio 2018 e Gennaio 2019 si registra un aumento della percentuale di richieste dei monolocali. Stesso trend a Bari. Bologna invece lo segnala sui bilocali. L’offerta sembra assottigliarsi, soprattutto sulle tipologie di qualità. I tempi di vendita sono in lieve diminuzione, in particolare, se l’immobile è correttamente valutato

In Toscana 

Oltre ai dati del capoluogo spicca la situazione di Lucca, dove l'offerta di monolocali e bilocali è ferma a Zero. Nella città della Torre Guinigi l'offerta di appartamenti di quattro locali supera il 65% mentre la richiesta di tale taglio si attesta sotto il 20%

Anche a Livorno non ci sono monolocali sul mercato immobiliare, mentre l'offerta di trilocali tocca quota 50% ma la richiesta è bassa, appena il 19%.

A Siena la ricerca di Trilocali tocca quota 60%, e l'offerta è pari a meno della metà

Prato, a poche ore da Firenze, sembra essere la piazza che più reagisce alle esigenze del mercato con un ottimo rapporto tra domanda e offerta. Sarà un caso che proprio la capitale dell'industria tessile non rientra a pieno titolo tra le città d'arte ed universitarie più gettonate della Toscana? 

Redazione Nove da Firenze