Capri Srl-Gutteridge: ricollocati gli 8 lavoratori del negozio di P.zza Signoria

Stamani l'Unità di crisi metropolitana. La Filcams Cgil: “Il confronto seppur aspro paga”. Resta in piedi una causa per licenziamento illegittimo


Si è svolto oggi nella sede della Città Metropolitana l'incontro sulla situazione del negozio Gutteridge della prestigiosa sede di Piazza della Signoria, inaugurato nel 2016. La società Capri S.r.l., licenziataria dei brand Gutteridge, Alcott e Alcott Los Angeles, ha confermato di aver recentemente deciso di cedere il contratto di affitto del punto vendita ad altro soggetto commerciale. A questo scopo il negozio chiuderà il prossimo 9 marzo per un breve periodo ma i dipendenti saranno tutti ricollocati nei punti vendita di Via Por Santa Maria e Via della Vigna Nuova. Città Metropolitana e Comune di Firenze hanno manifestato soddisfazione per l'esito di questa breve e improvvisa vertenza, grazie all'accordo raggiunto frutto delle relazioni industriali sviluppate tra le parti.

“I lavoratori da tempo avevano capito che il negozio era in smobilitazione ed erano pronti a scioperare e scendere in piazza; il confronto, seppur aspro, paga. Ora monitoreremo la situazione, dalla chiusura fino alla ricollocazione di tutti i dipendenti. Resta in piedi la causa contro l'azienda per il licenziamento illegittimo di una lavoratrice che non è stata ricollocata. Ci riserviamo di agire tutte le azioni a tutela dei lavoratori e nel rispetto degli impegni assunti qualora non dovessero essere rispettati i termini previsti dal verbale di incontro”, dice Francesca Battistini di Filcams Cgil Firenze.

Il tavolo resta aperto per monitorare quanto stabilito.

Redazione Nove da Firenze