Capodanno: cinque persone violano la zona rossa, un locale chiuso

Incidente a Brozzi, investe ciclista e scappa, rintracciato


E’ positivo il bilancio della notte di Capodanno nell’area della Città metropolitana di Firenze: sono state controllate più di mille persone ed elevate circa 30 sanzioni, di cui 14 a persone che si erano riunite in una festa privata, organizzata in un’abitazione nel centro di Firenze. Le attività commerciali controllate sono state 142 ed è stata comminata una sola sanzione, con chiusura provvisoria dell’esercizio. Per quanto riguarda i “botti” di capodanno, in tutta la provincia si registrano un ferito ed alcuni danneggiamenti, di cui uno solo importante, in Piazza del Limbo a Firenze, per lo scoppio di un grosso petardo. Sono state impegnate in servizio di ordine pubblico e controllo del territorio in totale 35 pattuglie, con una presenza rinforzata e capillare di 200 unità di personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale di Firenze e delle Polizie locali, che hanno operato fino alle 7.00 di questa mattina in tutta l’area metropolitana ed in particolare nelle zone centrali di Firenze. I Vigili del Fuoco hanno complessivamente eseguito solo 15 interventi di minima entità. Uno solo più impegnativo, a Sesto Fiorentino, per una fuga di gas all’interno di una abitazione.

Il Prefetto ringrazia le Forze di Polizia Statali e Locali ed i Vigili del Fuoco: "Per la professionalità e l’umanità con cui hanno profuso il loro impegno non solo in questa giornata ma in tutto questo complicato 2020, che ci lasciamo alle spalle. Un ringraziamento speciale ai Sindaci per la passione ed il supporto che non hanno fatto mai mancare e soprattutto ai cittadini, per la pazienza ed il senso civico e di responsabilità dimostrati. Non è stato facile e non lo sarà nemmeno domani. Ma tutti insieme ce la faremo".

Notte di Capodanno tranquilla, in città, con poche violazioni delle regole. La Polizia municipale ha controllato 169 persone ed elevato 5 sanzioni per mancato rispetto del coprifuoco, ed effettuato 22 controlli amministrativi disponendo la chiusura di un locale trovato a servire clienti anziché limitarsi all’asporto. Il locale, in zona Ponte alle Mosse, è stato chiuso per cinque giorni perché recidivo. Per quanto riguarda i botti, la stragrande maggioranza si sono limitati ad aree private e non pubbliche, dove erano stati vietati, anche se non è mancato qualche reclamo, soprattutto per petardi esplosi nei giardini. Alcuni residenti del centro hanno segnalato una persona che ha esplosi forti petardi nelle piazzette più piccole tra cui quella del Limbo dove lo scoppio ha frantumato i vetri di una casa. Prima della mezzanotte, ieri sera alle 21, è avvenuto un incidente stradale nella zona di Brozzi: un ciclista è stato urtato da un’auto che non si è fermata a soccorrerlo. L’uomo è stato portato in ospedale ma le condizioni non sono gravi. L’automobilista è stato poi rintracciato a Campi Bisenzio e denunciato. In totale erano un centinaio gli agenti di Polizia municipale in servizio da ieri sera a stamani, di cui una decina di pattuglie nelle aree considerate più a rischio, di concerto con le altre forze dell’ordine. 

Redazione Nove da Firenze