Buio Siena contro la Carrarese. Le motivazioni di una sconfitta

Vantaggio di Maccarone, raddoppio di Caccavallo. Palo di Polidori sullo 0-0. Il Siena subisce il fattore campo. Quali le ragioni di questa situazione?


SERIE C - GIRONE A — Giornata di sole ma pomeriggio scuro, assai scuro, per il Siena che registra la sua terza sconfitta consecutiva tra le mura amiche. Dopo la vittoria esterna dei ragazzi di Dal Canto (ai danni della Juve U23), probabilmente, non ci si aspettava un’involuzione di questo genere. Tanti errori, un po’ di disordine nella zona nevralgica del campo. In sintesi, il mister avrà da lavorare perché, se il Siena è questo, c’è poco da sorridere. Se, invece, come crediamo, questa partita è episodica, bisogna subito invertire la rotta. Il tempo passa, la classifica non attende.

Intanto qualcosa ci sentiamo di dirla. Romagnoli terzino crediamo che non sia un esperimento da ripetere. Per buona parte della gara, la Robur ha spinto solo sulla fascia presieduta da Migliorelli. Ancora: Da Silva al centro del campo serve come il pane. Assicura peso e contrasti vincenti. Non è poco. Ultima riflessione: si fa troppa fatica davanti al pubblico amico. La questione pare cominciare a prendere una connotazione psicologica più che semplicemente sportiva.

La cronaca

Manto erboso umido dopo la pioggia sottile che ha colpito Siena in mattinata. Si affrontano il Siena reduce dalla vittoria esterna con la Juve U23 e la Carrarese che ha un solo punto in classifica. Subito un paio di soprese nella formazione di casa. Serrotti non è tra i diponibili: in campo Campagnacci che gioca dietro le due punte Polidori- Cesarini. Il centrale di difesa è il nuovo arrivato Baroni: è lui che affianca D’Ambrosio mentre Migliorelli e Romagnoli sono i terzini. A formare il trittico di centrocampo, con il regista Gerli, Vassallo e Arrigoni. 

Primo tempo che inizia subito ad emozionare con il palo di Polidori dopo azione insistita. Al 15’ inatteso vantaggio ospite con Maccarone, colpevolmente solo, che mette dentro di precisione. Ancora un’occasionissima per la Carrarese con Infantino che, da ottima posizione, tira forte: bravo Confente a respingere.

Al 9’ della seconda frazione, altra sorpresa amara per il Siena: dopo un contrasto vinto a centrocampo da Caccavallo, la stessa punta si invola verso la porta avversaria. Tiro di precisione alla destra di Confente e il 0-2 è servito. Dal Canto corre ai ripari ed inserisce Guidone , Guberti e Setola per Campagnacci, Polidori e Romagnoli. Al 17’ altra occasionissima per gli ospiti in contropiede: Caccavallo, sempre lui, mette fuori da ottima posizione. I minuti scorrono. Palla gol all’ultimo secondo per D’Ambrosio che mette alto da ottima posizione. Per il resto, il Siena? Non pervenuto. Cerca di graffiare ma non punge mai.

Poco da dire, tanto da dimenticare. Una domenica da archiviare al più presto anche se il Siena protesta per un rigore su Arrigoni: le immagini video diranno. Intanto, con sicurezza, affermiamo che le potenzialità per far bene ci sono tutte. Crediamo a quanto ha detto il mister: l'unità delle componenti può fare la differenza. In altre parole, questa squadra ha bisogno di tempo e fiducia. Attendiamola, non ci deluderà.

nella foto mister Dal Canto

Giuseppe Saponaro