Rubrica — Empoli Calcio

Brescia vs Empoli 1 - 3 L'Empoli passa a Brescia e continua la serie positiva

facebook

L’Empoli passa a Brescia col risultato di 3 -1, dominando la gara ed imponendosi confermando il secondo posto in classifica.


L’Empoli parte subito bene, al 4’ la prima conclusione di Zurkowski che fa partire un tiro in diagonale dalla destra, anche se il pallone termina sul fondo. Al 7’ si fa vedere il Brescia con Torregrossa che accusa un contatto in area di rigore su cui l’arbitro sorvola ,facendo proseguire senza esitazioni. Al 9’ si fa vedere Matos che colpisce di testa su cui Joronen si salva in corner. Al 12’ l’Empoli passa in vantaggio con Hass che, su passaggio di Bajrami, batte il portiere. Al 17’ ancora Matos dalla distanza ed ancora al 35’ che fugge verso la porta, calciando e mettendo di poco a lato. Al 40’ l’Empoli si supera in una splendida ripartenza sugli sviluppi di un corner a favore del Brescia: Matos se ne va sulla sinistra, serve al centro Hass che fa partire un tiro da dentro l’area ma che va a sbattere contro la traversa ilcui rimbalzo favorisce La Mantia che non sbaglia, siglando il doppio vantaggio. Al 43’ Il Brescia accorcia le distanze grazie ad un rigore per un fallo presunto di Fiamozzi su Spalek che Torregrossa trasforma con un tiro dalla sinistra di Brignoli.

La ripresa si apre allo stesso modo ma è l’Empoli ad imporsi tanto che al 29’ Stulac impegna il portiere Joronen con un tiro dai 25 metri ma il pallone finisce la sua corsa in angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, l’Empoli reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di mano, ma il direttore di gara sorvola. Al 33 Joronen commette fallo su Moreo lanciatissimo a rete tanto che l’arbitro fischia il calcio di rigore. Se ne incarica Mancuso che colpisce il palo alla destra del portiere, ma nel proseguire l’azione è velocissimo a depositare la sfera in rete. Al 46’, infine, Joronen blocca Moreo togliendogli la soddisfazione del quarto gol. L’Empoli guadagna tre punti importanti continuando la serie positiva alla distanza di un punto dalla Salernitana, al secondo posto.

BRESCIA (3-4-2-1): Joronen; Papetti, Mangraviti, Mateju; Verzeni (24’ st Ragusa), Bisoli (31’ st Labojko), Dessena (12’ st Van de Looi), Martella; Spalek (24’ st Donnarumma), Bjarnason (31’ st Jagiello); Torregrossa. A disposizione: Andrenacci, Kotnik, Chancellor, Zmrhal, Ghezzi, Ayè. Allenatore: Dionigi
EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Casale, Nikolaou, Parisi; Zurkowski (26’ st Ricci), Stulac (45’ st Damiani), Haas; Bajrami (22’ st Moreo); Matos (45’ st Olivieri), La Mantia (26’ st Mancuso). A disposizione: Furlan, Pratelli, Viti, Zappella, Pirrello, Asllani, Cambiaso. Allenatore: Dionisi.
ARBITRO: Ros di Pordenone. Assistenti: Miele/Trinchieri
MARCATORI: 12’ pt Haas, 40’ pt La Mantia, 44’ pt Torregrossa rig; 35’ st Mancuso rig.
NOTE: serata fredda. Ammoniti: La Mantia, Casale, Spalek, Jagiello, Ricci, Mancuso. Angoli: 10-2 per l’Empoli. Recuperi: 0’ pt + 4’ st.

Le parole di mister Dionisi al termine di Brescia-Empoli
Le parole di Nicolas Haas al termine di Brescia-Empoli

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com