Rubrica — Pugilato

Brando Diani medaglia d’argento ai Campionati italiani 2019 youth

Brando in mezzo ai Maestri Vignoli e Dagliana

A Roseto degli Abruzzi ottima performance del pugile dell’Accademia Pugilistica Fiorentina, per la società fiorentina una stagione di grandi soddisfazioni


Al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi Brando Diani conquista la medaglia d’argento nella cat. 56 kg. L’atleta dell’Accademia Pugilistica Fiorentina, dopo avere vinto quarti di finale e semifinale, è sconfitto di misura in finale da Daniele Salerno, pugile quest’ultimo con 51 match, diversi dei quali disputati con la nazionale ai campionati europei e mondiali.

Il percorso: Brando approda alle finali nazionali dopo essersi aggiudicato il campionato regionale e dopo avere passato l’ulteriore selezione. Alla kermesse nazionale incontra nei turni eliminatori, Calisto e Polsena. Il primo match è una vittoria schiacciante, con punteggio di 30 a 27 per tutti i giudici. Brando si aggiudica anche la semifinale in maniera chiara, dimostrando maturità, tecnica e riuscendo a trovare la giusta misura con avversario più alto e dotato di maggior allungo. Boxando per linee interne il pugile dell’Accademia “incrocia” i colpi di Polsena e va segno con il destro d’incontro.

La finale contro Salerno è uno dei match miglior della rassegna nazionale. Brando, dopo aver subito l’aggressività dell’avversario nella prima ripresa, fa suo il secondo round, straordinari i tre ganci sinistri consecutivi che l’atleta dell’Accademia piazza alla mascella di Salerno. Il match si gioca tutto nel terzo ed ultimo round, sostanzialmente equilibrato nei primi due minuti, nell’ultimo viene fuori l’esperienza internazionale del pugile siciliano che finisce per vincere di stretta misura ai punti.

A Brando Diani resta comunque la medaglia d’argento e la consapevolezza di avere disputato un Torneo di grande spessore, come sottolinea il presidente dell’Accademia Pugilistica Fiorentina Moreno Mencucci: “Volevo fare i complimenti a Brando per il torneo disputato, ha dimostrato ottimi mezzi tecnici ed il carattere giusto per queste manifestazioni importanti. Per L’Accademia è stato un anno di grandi cambiamenti e tutti hanno dato prova di compattezza e serietà, per questo volevo estendere i complimenti ai pugili cha hanno combattuto per i nostri colori, al settore tecnico composto dai Maestri Vignoli, Bundu, Dagliana e Ardito ed al Consiglio direttivo che ha lavorato perché ci fossero i presupposti per realizzare questi obiettivi.

Vi aspettiamo alla nuova palestra di via Rocca Tedalda”.

Ufficio Stampa Accademia Pugilistica Fiorentina

Redazione Nove da Firenze