Borgo San Lorenzo, biglietteria chiusa: pendolari in allarme

La stazione dei treni è un presidio importante per la zona. "Serve chiarezza. E' una chiusura temporanea? O vogliono sopprimerla? Le istituzioni si facciano sentire"


Il Comitato dei pendolari non abbassa la guardia. Specialmente nei mesi estivi quando la frequenza dei treni lascia sempre più a desiderare. Non solo. "Da un cartello affisso in stazione - sottolinea una nota del Comitato -  abbiamo appreso che la biglietteria della stazione di Borgo San Lorenzo rimarrà chiusa “fino a nuovo avviso”. Sarebbe importante essere più chiari. Perché? E’ una chiusura temporanea? Si tratta dell’ennesimo tentativo di Trenitalia di sopprimere la stazione? Ricordiamo agli amministratori del territorio che ci hanno già provato e che allora la mobilitazione promossa dal Comitato e raccolta dalle istituzioni lo ha impedito. Ora cosa vogliamo fare? La biglietteria di Borgo San Lorenzo - sottolineano i pendolari - è l’unica aperta della linea interregionale faentina e punto di arrivo della linea Firenze-Borgo via Pontassieve. Un importante presidio per i pendolari e i turisti.Ci diranno che ci sono le app e i siti ma francamente da un azienda (Trenitalia) che ancora non è capace di dare informazioni in tempo reale sui treni in transito, che ancora fa partire treni straordinari senza avviso, che impiega settimane per aggiornare gli orari NON accettiamo lezioni di modernità. Riaprano al più presto la stazione e le istituzioni si facciano sentire se hanno a cuore questa linea", conclude la nota del Comitato pendolari.

Redazione Nove da Firenze