Rubrica — Agroalimentare

Bistecca alla fiorentina: anche i macellai chiedono sia Patrimonio dell'Umanità

​I macellai scrivono al Comune di Firenze per entrare nel comitato promotore


Anche Assomacellai Confesercenti, che storicamente rappresenta la maggior parte delle attività del settore in città, si candida a far parte del Comitato promotore per il riconoscimento da parte UNESCO della Bistecca Fiorentina come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Questa la richiesta avanzata dal Presidente della categoria, Daniele Guerrini, in una comunicazione indirizzata all’Assessore alle attività Produttive del Comune di Firenze Cecilia Del Re. “La nostra confederazione ha già contribuito al prestigioso riconoscimento ottenuto dalla Pizza Napoletana, adesso vorremmo supportare Palazzo Vecchio in questa nuova sfida di grande importanza per la città ma naturalmente anche per il nostro settore” commenta Guerrini.

Le attività di macelleria in città hanno resistito alla mucca pazza e alla crescita poderosa della GDO: tale straordinario risultato è stato conseguito scommettendo su qualità e crescita professionale della categoriaIl riconoscimento UNESCO, se avvenisse, potrebbe comportare per il nostro settore, ma, più in generale per l’intera filiera del prodotto, un ulteriore, poderoso, balzo in avanti in tale direzioneEcco perché plaudiamo all’iniziativa di Nardella e confidiamo di poter dare il nostro contributo di esperienza e professionalità nel comitato promotore che verrà prossimamente costituito.”         

Redazione Nove da Firenze