Ballottaggi a Cascina e Arezzo, la Sinistra scende in campo

Sinistra Italiana Toscana: "Fermiamo la destra ma si apra anche un confronto sui programmi". E invita a votare per Betti e Ralli


Firenze, 29 settembre 2020 - Sinistra Italiana Toscana chiede a tutti gli elettori e le elettrici di sinistra di partecipare ai due ballottaggi toscani, a Cascina e Arezzo, per fermare i candidati sindaci della destra.

"Un voto - si legge in una nota - per un'idea di città dove uguaglianza e giustizia sociale siano i valori di riferimento, un voto per città accoglienti, capaci di farsi carico dei propri cittadini colpiti ferocemente dalla crisi, un voto per la tutela dei beni comuni.

Un voto per ribadire che la Toscana ha una cultura progressista, solidale, di giustizia sociale.

Ci permettiamo di ricordare ai candidati sindaci del centrosinistra che i ballottaggi sono una buona opportunità per aprire i propri programmi, per parlare a tutti, proprio a tutti coloro che al primo turno non si sono sentiti rappresentati, è necessario ascoltare i cittadini per costruire un'idea di città condivisa.

Sinistra Italiana Toscana invita a sostenere e votare Michelangiolo Betti a Cascina e Luciano Ralli ad Arezzo, per ricostruire una politica di relazioni e per governare con progetti comuni.

Ripartiamo da qui", conclude la nota di Si Toscana a Sinistra che alle recenti elezioni regionali non ha ottenuto posti in consiglio regionale.

Redazione Nove da Firenze