Oltrarno in corteo per il giardino Nidiaci, eredità pesanti e promesse mancate

La cronologia dei fatti è piuttosto chiara, Matteo Renzi si è trovato ad ereditare scelte della precedente Amministrazione. Alle promesse successive però, non è stato dato il seguito auspicato


FIRENZE — Ricordare con un corteo l'impegno preso dal Sindaco (lettera del 28 settembre 2011) di riacquisire alla proprietà ed all'uso pubblico per i bambini e le famiglie del rione di Santo Spirito e San Frediano l'intero complesso Nidiaci: locali della Ludoteca di Via della Chiesa e totalità del giardino. Questa la volontà della manifestazione organizzata in Oltrarno. Matteo Renzi ha ereditato la difficile situazione dai predecessori, ma alle promesse non sono seguiti i fatti sperati.

"Anche il Consiglio comunale si è espresso in questo senso - ricorda il Comitato Oltrarno Futuro - con un ordine del giorno approvato all'unanimità il 9 settembre 2013. Dopo l'incontro col Vicesindaco del 9 ottobre 2013,la gente dell'Oltrarno si aspettava finalmente fatti, atti ed iniziative concrete, che per ora non sono arrivate. Per questo il rione torna a manifestare per le strade a quasi un anno dal precedente corteo svoltosi il 21 febbraio 2013. La frequentazione degli spazi della Ludoteca in Via della Chiesa e del giardino Nidiaci ha accompagnato dal 1923 la crescita di generazioni e generazioni di abitanti di Santo Spirito e San Frediano".
La manifestazione - corteo di genitori e bambini per il Nidiaci alle 16,30 davanti alla Ludoteca di Via della Chiesa, 48.
Il Comitato "invita la popolazione del rione a partecipare ad e sostenere le attuali e future iniziative di protesta".

Redazione Nove da Firenze