In centro storico una “campagna d’azione” sulla movida

Tre consigli di Quartiere tematici in via de’Benci, Oltrarno e San Lorenzo


VIVIBILITÀ —
Una “campagna d’azione” per affrontare e risolvere i problemi della vivibilità in centro storico. A lanciarla è il gruppo PdL al Q1, che oggi a Palazzo Vecchio ha presentato l’iniziativa insieme al consigliere comunale Jacopo Cellai.
Il capogruppo Enrico Fantini e i consiglieri Andrea Badò, Emanuele Corti Grazzi, Alessandro Delfino, Marco Passeri e Chiara Madiai Villani hanno spiegato così il senso dell’iniziativa, partita da tre atti presentati in consiglio di Quartiere che chiedono altrettante sedute monotematiche del Consiglio di Quartiere nei punti caldi della movida, e non solo:
“I cittadini hanno tentato in ogni modo di farsi sentire da questa amministrazione sui problemi che si trovano a vivere a causa del degrado creato dalla vita notturna in Santa Croce, Sant’Ambrogio e San Niccolò (per menzionare solo i punti più problematici), ma senza alcun risultato. Per questo, dopo il fallimento del ‘patto per la notte’ e all’indomani dei fatti avvenuti in Sant’Ambrogio, abbiamo chiesto di portare il consiglio nelle piazze, per ascoltare direttamente le ragioni dei cittadini e trovare soluzioni concrete ai disagi che vivono quotidianamente. Durante i Mondiali di ciclismo abbiamo visto lo sforzo dei vigili urbani e i suoi benefici effetti per i cittadini: noi però vogliamo che questo stesso sforzo sia prodotto ogni giorno, laddove si renda necessario.
La prima seduta monotematica si terrà domani sera nella chiesa Metodista di via de’Benci, le altre due, che saranno convocate presto, in Oltrarno, per affrontare il problema del traffico che strangola letteralmente un intero quartiere, e in San Lorenzo, per discutere delle tematiche sollevate da Monsignor Angelo Livi e per dare ai cittadini una corretta informazione sui cambiamenti che interesseranno il Mercato centrale.
E non basta: in futuro la nostra azione toccherà altri punti dolenti del centro, come Santa Maria Novella, piazza Brunelleschi e piazza Indipendenza”.
Il consigliere Cellai ha invece sottolineato: “Siamo ormai prossimi alla fine del mandato e questa giunta e questa maggioranza non hanno ancora uno straccio d’idea di cosa fare dei quartieri. Vogliamo abolirli? O rilanciarli, magari attraverso l’elezione diretta del presidente? Ci piacerebbe saperlo. Inoltre, chiediamo al sindaco Renzi di collaborare con il nuovo questore di Firenze Raffaele Micillo, a cui vanno il nostro benvenuto e gli auguri di buon lavoro, per studiare sinergie con le Forze dell’Ordine che possano combattere i fenomeni di illegalità e degrado del nostro centro storico”.

Redazione Nove da Firenze