Oblate: Amerigo Vespucci. Dall’Arno all’Oceano

Quattro incontri per bambini dai 6 agli 11 anni. Givone: “Un percorso didattico attraverso il gioco”


TEATRO — L’iniziativa nasce dal lavoro congiunto tra Biblioteca delle Oblate, Archivi e collezioni librarie storiche e Museo Galileo che già da tempo uniscono risorse e competenze per far conoscere al pubblico giovane e adulto il proprio patrimonio fatto di strumenti scientifici, libri, documenti. Dalla volontà di coinvolgere i cittadini in un percorso comune è nato il progetto Amerigo Vespucci. Dall’Arno all’Oceano, un percorso teatralizzato con letture dove un attore nelle vesti di Amerigo racconterà la sua storia, le emozioni vissute, i segreti della navigazione in un’epoca in cui per orientarsi si avevano a disposizione strumenti ben diversi da quelli attuali e tuttavia sufficientemente precisi.

L’iniziativa, presentata oggi dall’assessore alla cultura Sergio Givone, dal responsabile dell’Archivio storico del Comune Luca Brogioni e dal direttore della sezione didattica del Museo Galileo Andrea Gori, prevede quattro incontri su prenotazione per bambini dai 6 agli 11 anni e avrà luogo presso la Biblioteca delle Oblate – Sezione Bambini e Ragazzi, dove saranno esposti anche alcuni modelli di navi realizzati dall’Associazione Modellismo e Storia. La partecipazione è gratuita. “Si tratta di una iniziativa molto interessante – ha sottolineato l’assessore Givone -. Ai ragazzi viene proposto un percorso didattico attraverso il gioco. Ed è anche interessante e positiva questa interazione che qui si realizza tra un museo e la biblioteca”.

Non è la prima volta che la Biblioteca delle Oblate collabora con il Museo Galileo. Nel 2009, con la mostra La moda e la scienza nella Firenze di Pietro Leopoldo, alcuni bellissimi abiti che riproducevano quelli di epoca granducale “invasero” gli spazi della Biblioteca delle Oblate insieme a modelli di strumenti scientifici che furono utilizzati per gli incontri con adulti e ragazzi e furono organizzati laboratori di tessitura per bambini. Nell’Anno di Amerigo, una delle attività a cui l’Amministrazione comunale ha dedicato la propria attenzione negli ultimi tempi per ricordare la figura del grande navigatore fiorentino, biblioteca e archivio hanno organizzato il percorso didattico Lettere dal Mondo nuovo. Storia, geografia, scienze nelle scoperte di Amerigo Vespucci che, grazie al lavoro dell’associazione La Lepre pazza e ai laboratori realizzati in collaborazione con il Museo Galileo, in 3 anni ha coinvolto oltre 600 ragazzi delle scuole elementari e medie inferiori.

Per chi vorrà approfondire l’argomento e saperne di più su Amerigo Vespucci, il Museo Galileo organizza, presso la propria sede in piazza dei Giudici, il laboratorio Sulla nave di Amerigo Vespucci: alla scoperta dei suoi strumenti di navigazione dove vengono ripercorse le alterne fortune di questo straordinario esploratore dei mari, primo navigatore dell’età moderna, con la possibilità di vedere e toccare modellini di caravella e copie di strumenti scientifici conservati all’interno del Museo. Utilizzando lo scandaglio, il solcometro, l’astrolabio, il notturlabio, il quadrante, la bussola, la clessidra e la meridiana si potrà diventare tutti esperti navigatori! E poi, sbarcando sulle coste del nuovo mondo si scopriranno la flora e la fauna e soprattutto gli usi e i costumi degli inattesi abitanti.

L’iniziativa Amerigo Vespucci. Dall’Arno all’Oceano avrà luogo presso la Sezione Bambini e Ragazzi della Biblioteca delle Oblate nelle seguenti date:

Sabato 16 marzo 2013 ore 16.30
Sabato 23 marzo 2013 ore 16.30
Sabato 27 aprile 2013 ore 16.30
Sabato 11 maggio 2013 ore 10.30
Per bambini dai 6 agli 11 anni. Massimo 20 partecipanti.


Per informazioni e prenotazioni:
Biblioteca delle Oblate
Via dell'Oriuolo26 – Firenze
tel. 055 2616 512 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13)
In collaborazione con Associazione Modellismo e Storia

Redazione Nove da Firenze