Haber nei panni di un Craxi controverso e solitario

Al Teatro Era di Pontedera il 22 gennaio


TOSCANA — Dopo lo straordinario successo di Ferdinando di Annibale Ruccello con la regia di Arturo Cirillo al Teatro Francesco di Bartolo di Buti, martedì 22 gennaio alle ore 21 apre il cartellone di Una Stagione per la Toscana al Teatro Era Una notte in Tunisia di Vitaliano Trevisan con la regia di Andrée Ruth Shammah e con l’interpretazione magistrale del pluripremiato attore di cimena e teatro Alessandro Haber, nei panni di un controverso Bettino Craxi nel periodo dell’esilio in Tunisia.

Andrée Shammah offre una riflessione sul passato, una lettura del testo che sposta lo sguardo dalla cronaca degli ultimi giorni di vita di Craxi per trasformarlo in metafora del potere e del suo declino.

Il testo scritto da Vitaliano Trevisan prende spunto da Route El Fawara, il libro di ricordi Craxi sul periodo di Hammamet.

Prendono vita sul palcoscenico le contraddizioni, i pensieri e la sofferenza di un uomo, Bettino Craxi, che al termine dei suoi anni si ritrova a fare i conti con se stesso e a ripercorrere la propria vita.

Craxi è dipinto come un personaggio tragico shakeasperiano, e allo stesso tempo come un guerriero con delle spiccate somiglianze con Garibaldi, modello costante nella vita del politico.

Haber con un’interpretazione energica e vorace non imita ma evoca Craxi, e grazie alla postura e alla voce cerca di ravvivare il ricordo nelle menti del pubblico. Il personaggio storico non viene elogiato, ma viene colntestualizzato e umanizzato. E’ il racconto di un Craxi, solo, lontano dagli affetti familiari, isolato e in preda alla disperazione che mantiene una certa dignità. Il personaggio emblematico è libero di  esprimere i propri giudizi su tutto e tutti, soprattutto sui suoi successori.

Il titolo Una notte in Tunisia è ripreso dal famosissimo standard jazz composto da Dizzy Gillespie e Frank Paparelli nel 1942.

La terza edizione di Una Stagione presenta un cartellone ricchissimo di appuntamenti da gennaio ad aprile e coinvolge tre teatri in provincia di Pisa,  Teatro Era di Pontedera, il Teatro Francesco di Bartolo di Buti ed il Teatro di Lari.

I tre diversi spazi presentano un programma di altissimo livello che spazia dai maggiori protagonisti della scena internazionale, alle maggiori compagnie italiane e a giovani artisti emergenti, per un totale di oltre 30 titoli e quasi 50 repliche.

Redazione Nove da Firenze