Solo in casa, senza cibo né acqua: cane “salvato” dalla Polizia Municipale

Le ricerche per individuare il proprietario sono ancora in corso: l’appartamento risulta infatti affittato a famiglia originaria del Perù


ABBANDONO ANIMALI — Un cane senza cibo e acqua, in condizioni igieniche scadenti e completamente solo.
Ecco quello che si è trovata di fronte una pattuglia della Polizia Municipale intervenuta, nella tarda serata di lunedì, in un appartamento di via Morandi. I vigili, che si sono recati sul posto a seguito di alcune segnalazioni di un cane che abbaiava senza sosta dalla mattina. L’animale era stato lasciato solo nell’appartamento, privo di alimentazione ed acqua e in condizione di scarsa igiene (mancava anche la lettiera). Gli agenti della Polizia Municipale sono riusciti ad entrare grazie all’intervento dei vigili del fuoco che sono penetrati nell'appartamento da una finestra. Il cane, in assenza del proprietario, è stato quindi ricoverato presso il canile comunale. Qui è stato accertato che l’animale non aveva il micro-chip identificativo.

Le ricerche per individuare il proprietario sono ancora in corso: l’appartamento risulta infatti affittato a famiglia originaria del Perù che al momento non è rintracciabile. Una volta identificato, il proprietario sarà denunciato per il disturbo del riposo delle persone e per la detenzione del cane in condizioni incompatibili con la propria natura, oltre alle sanzioni previste per la mancata registrazione dell’animale o all'anagrafe canina.

Redazione Nove da Firenze