Task Force contro consumo di alcolici e degrado

Ancora una task force disposta ieri sera dal Questore Francesco Zonno per contrastare degrado urbano e illegalità diffusa.


MOVIDA —
Ancora una task force disposta ieri sera dal Questore Francesco Zonno per contrastare degrado urbano e illegalità diffusa. Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale, coordinati dal Comm. Capo Domenico Balsamo, hanno effettuato un capillare servizio di controllo del territorio “Interforze” soprattutto nelle vie e nelle piazze fiorentine maggiormente segnalate per fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti e abuso di sostanze alcoliche.

Durante il servizio sono state identificate 220 persone ed effettuate verifiche su 86 mezzi in circolazione; 8 cittadini extracomunitari controllati nei pressi di Via Alamanni e Via del Gomitolo, sono finiti in Questura per essere sottoposti a fermo di identificazione e denunciati per la violazione degli obblighi sul soggiorno. Grande attenzione è stata dedicata al fenomeno della vendita contra legem di sostanze alcoliche con conseguente controllo di 27 locali ed esercizi pubblici di Via Panicale, Piazza San Lorenzo e Piazza Santa Croce, aperti fino a tarda notte, frequentati soprattutto dai giovani, notoriamente più facili all’abuso di sostanze stupefacenti e alcoliche, nonché al conseguente compimento di atti vandalici o azioni di disturbo della quiete e degrado dei luoghi. Sono state effettuate mirate verifiche di carattere amministrativo e fiscale, oltre che controlli degli stessi avventori.

A tal proposito, i titolari di 4 esercizi commerciali - in via Via Ghibellina, Via Palazzuolo, via Chiara e via della Scala – sorpresi a vendere alcool dopo le 22.00, sono stati denunciati per l’inosservanza del divieto sancito con ordinanza prefettizia. 6 le persone sanzionate per ubriachezza molesta ed 1 per detenzione di sostanza stupefacente. Nella seconda parte della serata sono stati realizzati controlli anche in ristoranti, pub, minimarket e molteplici locali di via Benci e via Verdi, fulcro della movida fiorentina. Durante il servizio, infine, sono state elevate 3 contravvenzioni per violazioni al codice della strada e ritirata una patente per guida in stato di ebbrezza.

Redazione Nove da Firenze